E’ una delle auto più “strane” del mondo | Il suo ideatore fu “arrestato” e condannato per questo progetto

Dall’idea di un rivenditore di auto usate, capace di raccogliere tantissimi soldi in poco tempo. E di finire malissimo ai lavori forzati

Secondo quanto siamo riusciti a scoprire, in giro (o, meglio, in qualche garage o museo) vi sarebbero appena una dozzina di queste curiose auto. La Davis Divan è una decappottabile a tre ruote costruita dalla Davis Motorcar Company tra il 1947 e il 1949.

Davis Divan (web source) (1)
Davis Divan (web source)

Nata da un’idea del venditore di auto usate Glen Gordon “Gary” Davis, era in gran parte basata su “The Californian”, una roadster personalizzata a tre ruote costruito dal futuro designer di auto da corsa della 500 Miglia di Indianapolis Frank Kurtis per il milionario e pilota della California meridionale Joel Thorne.

Presentato al pubblico per la prima volta nel 1947, appena due anni dopo la fine della seconda guerra mondiale. Il Davis Divan è stato progettato come un’automobile rivoluzionaria che incorporava una serie di elementi di design aeronautico. Come un corpo aerodinamico elegante e una piattaforma a tre ruote basata su carrello di atterraggio del triciclo dell’aeromobile.

Il Davis Divan è una delle tante auto molto insolite apparse negli anni subito dopo la seconda guerra mondiale. La guerra era stata un periodo di rapida innovazione guidata da innumerevoli migliaia di ingegneri. Molti dei quali si ritrovarono a lavorare su progetti civili una volta cessate le ostilità.

Dopo aver costruito due prototipi nel 1947, Davis ha intrapreso un’aggressiva campagna pubblicitaria e promozionale per l’auto, che includeva numerose apparizioni in riviste, una sontuosa presentazione pubblica all’Ambassador Hotel di Los Angeles e un viaggio promozionale attraverso gli Stati Uniti. Gli investitori hanno investito capitali nel progetto Davis Divan, finanziando un tour molto imponente.

La fine ingloriosa del Davis Divan

Il Davis Divan si basava su un telaio in acciaio con carrozzeria in lega e tetto in fibra di vetro rimovibile. Era alimentato da un motore Continental a quattro cilindri in linea da 63 CV o dal quattro cilindri Hercules da 47 CV. Si dice che potesse raggiungere i 187 km/h. Il Davis Divan misurava 466 cm di lunghezza con un passo di 278 cm, che era notevolmente lungo per un veicolo a tre ruote. Aveva un’altezza di 152 cm e pesava 1.110 kg. Omologato per quattro passeggeri.

Tutto sembrava procedere bene. Il nostro Davis era anche riuscito a raccogliere ben 1,2 milioni di dollari per la realizzazione in serie del mezzo. Una enormità di soldi, per l’epoca, proprio grazie a questa campagna pubblicitaria, sui giornali e attraverso donne con misure da pin-up.  Insomma, i sogni di Glen Gordon “Gary” Davis erano assolutamente di gloria. Ma, spesso, i sogni vengono infranti fragorosamente.

Davis Divan (web source) 2
Davis Divan (web source)

Sfortunatamente, infatti, Gary Davis non è stato così bravo a mettere in produzione la sua tre ruote quanto a promuoverlo e attirare investitori. E così, l’enorme fabbrica creata non ha prodotto ciò che si sperava, sebbene siano stati assunti i lavoratori e fossero state acquistate le attrezzature. I dipendenti hanno lavorato freneticamente, ma il mezzo non ha mai avuto la produzione di massa che doveva.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Le tre auto da non comprare assolutamente: sono un pessimo investimento | Meglio una Multipla

E così, alla fine i soldi sono finiti. Mentre sono aumentati i creditori. Gary Davis è stato citato in giudizio sia dai suoi investitori che dai suoi lavoratori. Incapace di restituire i soldi, subì la condanna per venti capi di imputazione a due anni di lavoro in un campo di prigionia di un’azienda agricola. Davis ha insistito sul fatto che fosse innocente fino al giorno della sua morte. La triste fine di un sognatore.