Sarà il suv più potente del mondo: l’inglese che fa tremare Lamborghini e Porsche – Foto

La casa inglese Aston Martin che ha da poco tempo introdotto sul mercato il suo primo storico SUV non ci va leggera. Il marchio è pronto a prendersi la corona da Urus, Cayenne e tutti i rivali storici.

E’ una sfida vecchia come il mondo dell’automobile quella a chi costruisce l’auto X più potente della storia, della sua categoria o che segna qualche record di velocità. E come tanti fans della Formula Uno che aspettano che le monoposto sfreccino di fronte ai loro sedili, pure noi siamo qui ad aspettare che le case automobilistiche infrangano record dopo record, curiosi di sapere fino a dove si spingerà l’ingegno dei progettisti.

AS interni
Aston Martin DBX (AutoScout24)

A questa gara si è unita pure la Aston Martin ma stavolta non nella categoria delle supercar, bensì in un campo che il marchio ha esplorato molto poco: quello dei SUV, i giganteschi veicoli che sarebbero decisamente più adatti alle autostrade ma che vuoi o non vuoi troviamo sempre parcheggiati in modo non proprio civile nelle nostre città.

Il marchio che ha introdotto da poco sul mercato il suo primo SUV ossia la Aston Martin DBX, un mostro da oltre due tonnellate spinto però da un convincente propulsore da ben 550 cavalli a cui è seguito un altro veicolo rimasto allo stadio di prototipo, basato sulla Lagonda. Ma presto, la casa britannica famosa per le automobili usate da 007 farà un altro grande passo sul mercato: la sfida è stata ufficialmente lanciata.

Arroganza o fiducia nei propri mezzi?

L’arrivo di quello che la casa britannica ha definito senza usare mezzi termini: “Il SUV di lusso più potente del mondo” è davvero dietro l’angolo: la data ufficiale per il rilascio dell’Aston Martin DBX-S è stata fissata al primo febbraio. Mancano meno di dieci giorni e i fans della casa non stanno più nella pelle.

FB
Il prototipo camuffato per sfuggire ai paparazzi (Facebook)

Sui social girano già da giorni le foto del collaudo su strada di questa versione che si affiancherà all’unico allestimento disponibile sul mercato del DBX che ha ricevuto ora recensioni ottime ora meno entusiaste sui principali giornali italiani del settore.

Ti potrebbe interessare anche -> Aston Martin Lagonda | Il ritorno…con trazione integrale 

Certo è che per essere così certa di superare due mostri sacri del settore come la Porsche Cayenne Turbo e la Lamborghini Urus che vantano rispettivamente una potenza di 640 e 650 cavalli la Aston deve essersi inventata qualche folle diavoleria. Forse si cela un bel V12 sotto il cofano del nuovo arrivo della casa d’oltremanica? O possiamo azzardare perfino un – improbabile – V16? Chi lo sa. In ogni caso, tra pochi giorni sapremo se la casa raggiungerà il suo ambizioso obiettivo!