Maserati è un fiume in pena: presentate le novità 2022 | Non solo Grecale

Maserati ha accelerato parecchio negli ultimi anni, e pare non volersi fermare. Ecco tutte le novità per il 2022 e non solo.

Maserati ha accelerato parecchio i suoi piani negli ultimi anni, riuscendo a trovare nuova linfa con modelli al debutto che hanno riscosso grande successo. Su tutti, ovviamente, ci sono la MC20 e la Ghibli, ma le novità non finiscono qua.

maserati grecale
Maserati Grecale (Maserati)

Ormai prossima al debutto, infatti, c’è pure la Grecale. Stiamo parlando del SUV della casa italiana, che è pronto a svelarsi a tutto il mondo. Per poterlo ammirare ci vorrà ancora un po’, ma di certo l’attesa è tanta e continua a salire.

Inoltre, l’elettrico è il focus su cui puntare anche per la Maserati e quindi ecco che già si sa che Grecale avrà una sua versione in futuro completamente green. Le novità, però, non si arrestano solo a questo SUV compatto e al 2022, ma si propagano per altri anni e su altri modelli.

Potrebbe interessarti >>> Maserati Levante Trofeo Fuoriserie Edition: il suv “speciale” da 3 stelle Michelin

Maserati, arrivano le nuove generazioni di modelli storici

Come detto, Maserati non è focalizzata solo su elettrico e Grecale per il 2022, ma anche su altri modelli storici. Questi tornano con nuove generazioni nei prossimi anni, e infatti già si parla di Quattroporte, ma pure di GranCabrio e GranTurismo.

maserati grecale
Maserati Grecale (twitter)

Potrebbe interessarti >>> Avvistata a Torino la nuova Maserati Grecale | Fotografata “abbracciata” ad un palo

Queste ultime due saranno le prime ad arrivare sul mercato, mentre l’altra insieme a Levante sarà svelata più tardi. Il tutto, tuttavia, diventerà più chiaro dopo l’annuncio prossimo del piano industriale di Stellantis, che andrà a confermare lo spostamento della Maserati a Mirafiori.

Qui saranno prodotte in gran parte le auto del tridente, e quindi da qui verranno prese le decisioni più importanti per i prossimi anni del decennio. L’obiettivo, difatti, è quello di arrivare a 80mila immatricolazioni in 2 anni, e con tutti questi modelli si può facilmente raggiungere.