Volkswagen presenta ID.5, il nuovo suv elettrico che si ricarica in 30 minuti

Volkswagen ha svelato al mondo la nuova gamma SUV coupé completamente elettrica. Analizziamo il progresso della casa tedesca.

Volkswagen ha svelato al mondo la sua nuova gamma ID.5, che tratta di SUV coupé completamente elettrici. Il passo avanti fatto negli ultimi anni con le auto elettriche da parte della casa tedesca è innegabile, e adesso si aggiunge un altro piano alla casa sostenibile fatta da VW.

volkswagen id
Volkswagen ID.5 (twitter)

Il terzo modello completamente a batterie arriverà in Italia nel 2022, ma la sua presenza già si fa sentire. Questo non solo a causa delle sue dimensioni, che ovviamente sono abbastanza più grandi rispetto alle serie ID precedenti, ovvero la 3 e la 4.

In pratica, però, Volkswagen ID.5 sarà disponibile in 2 versioni: una di base e un’altra più performante. Quest’ultima aggiunge alla denominazione ormai classica la sigla GTX, proprio a richiamare il mondo delle corse.

Potrebbe interessarti >>> Volkswagen, il futuro dei trasporti è autonomo: il ridesharing diventa tecnologico

Volkswagen ID.5, caratteristiche

La piattaforma utilizzata per costruire la Volkswagen ID.5 è la MEB, e questo vuol dire che ci sono elementi in comune con la ID.4. Il pianale, il design che non riguarda la parte SUV, e ovviamente il powertrain. Esso si divide in versione Pro da 174 cavalli, e versione Pro Performance da 204 cavalli. La trazione è posteriore.

volkswagen id suv
Volkswagen ID.5 (twitter)

Potrebbe interessarti >>> Volkswagen Golf Country: l’alternativa di lusso alla Fiat Panda 4×4

Riguardo la sportiva GTX, invece, ecco che la potenza del motore elettrico arriva a 299 cavalli, e qui la trazione è integrale. Questa versione, inoltre, garantisce pure un’ottima autonomia, in quanto permette di percorrere 480 Km, mentre Pro e Pro Performance arrivano a un massimo di 520 Km.

La ricarica della batteria della Volkswagen ID.5, poi, può far attendere anche solo 30 minuti. In pratica, siamo di fronte a qualcosa di eccezionale, che nelle auto elettriche della prossima generazione potrebbe essere facilmente spazzato via, del resto il progresso su questo fronte è sempre aperto.