Quello di Alfa Romeo Giulietta non è un addio ma un arrivederci| Ecco come dovrebbe tornare

Ci sono automobili che scaldano il cuore degli appassionati anche solo col loro nome. Una di esse è l’Alfa Romeo Giulietta.

Nel mondo dell’automotive esistono automobili che scaldano il cuore degli appassionati anche solo col loro nome. Tra di esse è di sicuro presente l’Alfa Romeo Giulietta. Stiamo parlando della vettura del biscione più venduta dello scorso decennio.

alfa giulietta
Alfa Romeo Giulietta (it.wikipedia.org)

Al momento, ci sono tanti rumors su un suo possibile nuovo arrivo sul mercato per i prossimi anni, ma dall’azienda non ci sono segnali significativi. Tuttavia, anche se il settore di riferimento della Giulietta non è più in voga come una volta, se ne auspica il ritorno.

Quel pezzo di mercato infatti sarebbe facilmente conquistabile da questa auto per certi versi mitica, non solo in Italia, ma anche in Europa. Per questo siamo andati a pescare un render molto bello, che dà l’idea di come essa potrebbe tornare.

Potrebbe interessarti >>> Alfa Romeo Proteo: la triste storia dell’unico esemplare imprigionato in un museo

Alfa Romeo Giulietta di LP Design, caratteristiche

LP Design è una pagina facebook con l’intento di immaginare e disegnare auto da corsa mai esistite. Una di queste è proprio l’Alfa Romeo Giulietta, che come vedete in foto appare rossa e con un aspetto più sportivo.

alfa romeo giulietta render
Render Alfa Romeo Giulietta (facebook)

Potrebbe interessarti >>> Quanto paghereste una vecchia Alfa Romeo? Questa costa come un’appartamento

L’aggressività contraddistingue questo render con un assetto ribassato, ma al contempo ci sono linee e curve più dolci, il che crea un’ottima amalgama. Sull’anteriore, poi, bellissimo è il disegno del cofano che va verso il basso unito a quello del gruppo fari a led.

È chiaro che non sono state date specifiche, trattandosi solo di un render. Ma una Alfa Romeo Giulietta in versione così sportiva, meno di 500 cavalli non dovrebbe mai averceli. Noi al momento sogniamo, ma chissà che nei prossimi anni Stellantis non decida di farci un bel regalo.