Ora è ufficiale: cancellato il bollo auto! Ecco la data in cui saremo “liberi”

Il bollo auto è una tassa regionale annuale che spetta a tutti i proprietari dei veicoli registrati al Pubblico Registro Automobilistico. Una delle più odiate

La notizia che cittadini e automobilisti aspettavano. Finalmente abbiamo una data in cui una delle imposte più odiate verrà cancellata.

bollo auto
Addio bollo auto (Flickr)

Il bollo auto è una tassa regionale annuale che spetta a tutti i proprietari dei veicoli registrati al Pubblico Registro Automobilistico, indipendentemente se questi siano circolanti o meno. Nel 2020, la pandemia da Coronavirus ha portato a qualche sospensione dei pagamenti, ma in generale, in Italia ogni anno vengono versate somme complessive per oltre 5 miliardi di euro.

I parametri presi in considerazione per calcolare l’importo del bollo sono diversi. Il più importante è la potenza in kilowatt (kW) del veicolo e la classe ambientale. Un criterio che si spera possa pesare sempre meno per gli automobilisti, visto che un po’ tutte la case automobilistiche stanno tentando di abbassare le proprie emissioni e, in molti casi, passare all’ibrido o all’elettrico. A essere penalizzate sono quindi le vetture più datate, che hanno un sistema che inquina maggiormente. Ma a fare imbestialire i proprietari di autovetture è ancor di più il superbollo, una sovrattassa che fa crescere esponenzialmente l’importo base dell’imposta per i veicoli con più di 185 kiloWatt.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Mario Draghi: la svolta sul bollo auto. Cancellazione immediata | Ecco i fortunati

Verso l’abolizione: le date e a chi è riservata

Ora, però, per gli automobilisti arrivano buone notizie. Nelle prossime settimane, infatti, entrerà in vigore alcuni provvedimenti varati dal Governo presieduto da Mario Draghi con il Decreto Sostegni. Prevista l’eliminazione dei carichi pendenti per alcune categorie di contribuenti. Tra questi carichi, anche il tanto odiato bollo auto.

Il provvedimento si incanala nel medesimo solco che ha portato alla cancellazione di tutte le cartelle esattoriali (purché al di sotto dei 5 mila euro) che siano state notificate nel decennio che va dal 2000 al 2010.

Mario Draghi
Il premier italiano, Mario Draghi (Getty Images)

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Bollo auto e multe non pagate: come cancellare il debito con lo Stato

Potranno beneficiare della cancellazione del bollo auto le persone con reddito non superiore ai 30 mila euro. La data da segnare sul calendario è quella del 30 ottobre, allorquando tutto dovrebbe diventare esecutivo. D’altra parte, l’iter è partito già da agosto ed entro il 20 settembre l’Agenzia delle Entrate ha verificato le varie posizioni. Entro il 30 novembre, il Ministero delle Finanze noltrerà la lista di coloro i quali hanno effettivamente potuto beneficiare della cancellazione delle cartelle esattoriali. Per verificare l’effettiva cancellazione delle cartelle esattoriali, il contribuente può consultare la propria posizione sul sito dell’Agenzia delle Entrate.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Bollo auto 2021: ecco chi può non pagarlo e come fare | La nuova normativa