Alfa Romeo e F1, tutti la vogliono ma… Il sedile della monoposto è ancora vuoto al momento

La F1 è in pausa prima di tornare a correre in Turchia, e questo non fa che aumentare le voci di mercato. Giovinazzi fa rumore.

La F1 si è presa una settimana di pausa, prima di tornare a correre in Turchia. L’assenza del rumore delle auto aumenta quello relativo al mercato, con il sedile in Alfa Romeo ancora da assegnare. Stiamo parlando dell’ultimo dei 20 posti ancora disponibili per il 2022.

giovinazzi 2022
Antonio Giovinazzi (Getty Images)

Il driver che fa più rumore è Giovinazzi, che potrebbe lasciare Alfa Romeo per essere a tempo pieno il terzo pilota Ferrari, e provare a concentrarsi sul mondiale endurance. Tuttavia, il pugliese vuole continuare in F1 ma deve migliorare le sue prestazioni complessive.

Vasseur, team principal di Alfa Romeo Sauber, infatti ha detto che se Antonio vuole tenersi il sedile anche per il 2022 deve fare bene pure sul passo gara. Secondo lo svizzero Giovinazzi riesce a mettere su un bel passo per le qualifiche, ma in gara non è mai uno dei migliori.

Potrebbe interessarti >>> F1, le disfatte di Norris preoccupano McLaren: la vittoria non arriva

Il sedile di Alfa scotta: i piloti candidati

Dopo le ultime parole di Vasseur, quindi, si apre a una possibilità affinché Giovinazzi possa rimanere in Alfa. Infatti, fino a qualche tempo fa, sembrava quasi fatta per l’arrivo di Zhou, pilota cinese che corre in F2 e porta tanti soldi.

zhou alfa romeo
Guanyu Zhou (Getty Images)

Potrebbe interessarti >>> F1, Hamilton ritrova la testa del mondiale: Mercedes però rischia grosso

Il rinvio dell’ufficialità, però, ha fatto pensare che qualcosa fosse andato storto nelle contrattazioni. Sembrerebbe che il driver di proprietà di Renault abbia chiesto ben 2 anni di contratto, e questo ha fatto titubare Sauber.

Per questo, Giovinazzi complici anche le ultime buone prestazioni in qualifica, tolta Sochi, è risalito nelle gerarchie. Sembra invece lontano il nome di De Vries, campione del mondo di Formula E che non dovrebbe trovare posto nemmeno come terzo pilota.