Quando le automobili diventano “commestibili” | Le più strane arrivano dagli USA

E’ un arancia su ruote quella che hai appena visto passare? No, non è un allucinazione dovuta al caldo: è una trovata geniale di una ditta statunitense! 

Nel campo della progettazione di automobili ci sono soltanto due limiti che vengono imposti agli ingegneri: il budget a disposizione per la vettura e la fantasia della persona addetta ai disegni.

Ma se ci sono casi in cui il progettista si rivela un pochino estroso mettendo su strada auto con un design unico o bizzarro, aspettate di vedere che cosa hanno fatto queste persone.

Sasuage
Da un’idea della ditta Oscar Mayer! (USAcars.com)

Automobili che fanno aumentare l’appetito al loro passaggio. O che lo fanno perdere, a seconda del vostro parere estetico su queste vetture decisamente fuori dal comune.

Quale può essere il motivo che spinge un proprietario a trasformare la propria automobile in un prodotto alimentare?

Nel caso della “Banana car” in copertina, pura goliardia: l’automobile infatti è stata realizzata da un inventore britannico nel 2009 per puro divertimento, convertendo un pick-up con motore Ford.

L’uomo si diverte ad intrattenere turisti e cittadini percorrendo le strade inglesi a bordo di questa enorme auto a forma di banana. Ma c’è chi ha fatto di peggio per ragioni economiche…

Ti potrebbe interessare anche -> Flop commerciali: le auto meno vendute di sempre 

Un’arancia ed una salsiccia su quattro ruote

Una storica ditta statiunitense specializzata nel trattamento di carni ed hot dog, Oscar Mayer,si inventò nel 1936 un metodo geniale ed assurdo per promuovere i propri prodotti.

Per pubblicizzare gli hot dog e lo street food prodotto dall’azienda infatti, vennero approntati una serie di veicoli chiamati “Wienermobile” – letteralmente, auto salsiccia – da mandare per le strade.

Orange car
Un’arancia si cimenta in pista! (Smallcars.com)

La prima Wienermobile fu un progetto di Carl Mayer, figlio del proprietario della ditta. L’idea ebbe un tale successo che al giorno d’oggi, esistono sei di queste vetture che girano per gli States.

Negli anni furono approntate diverse auto di questo tipo, volte a pubblicizzare i prodotti Oscar Mayer, tutti realizzati sullo scafo di auto esistenti. L’ultimo modello creato monta i componenti di una Mini Cooper del 2008.

Ti potrebbe interessare anche -> Lo scooter placcato in oro è un esemplare da Guinness dei Primati 

Un’idea analoga fu utilizzata negli anni 70 dalla ditta sudafricana Outspan, specializzata nel commercio di agrumi.

La Outspan partì dal telaio della Austin Mini – a quanto pare l’auto prediletta per questo genere di esperimenti – per realizzare alcune “arance” su quattro ruote che sponsorizzavano la società.

Fornite di un telaio in fiberglass e di regolari fanali e targhe, queste auto costituivano un buon mezzo pubblicitario per la Outspan. Alcuni di questi buffi veicoli sono arrivati fino ai giorni nostri in buone condizioni.

 Vi è venuta voglia di un’aranciata leggendo questa storia? O magari di un hot dog?

Ti potrebbe interessare anche -> L’assurda Lamborghini che non si può usare in strada