F1, qualifiche “divertenti” a Sochi: con la prima fila si torna al passato

La qualifica di Sochi ci ha riportato indietro nel tempo, ai primi anni 2000 quando lottavano Ferrari, McLaren e Williams.

La qualifica di F1 a Sochi è stata una delle più divertenti dell’anno, complice una pioggia che nel finale ha lasciato spazio all’asciutto. Ad approfittare della situazione sono state Ferrari, McLaren e Williams, con Norris in pole position, seguito da Sainz e Russell.

sochi prima fila
Primi tre posti qualifiche Sochi (Getty Images)

Queste prime tre posizioni ci portano indietro ai primi anni 2000, quando le tre scuderie succitate lottavano tra di loro per la supremazia nel campionato. Certo, i tifosi Ferrari ricordano con maggiore piacere, visto che c’era Schumacher che vinceva sempre i titoli mondiali.

Sochi in pratica ci ha ridato la storia della F1, che con l’avvento di Red Bull prima e Mercedes poi si era persa, ed era difesa dalla sola scuderia di Maranello. Adesso, però, McLaren è tornata davanti e per l’anno prossimo si prospetta un bel duello alla vecchia maniera.

Potrebbe interessarti >>> F1, a Sochi prevista solo pioggia: bisogna evitare un’altra Spa

Qualifiche di Sochi, l’ultima volta così era il 2004

Ci sono diverse statistiche interessanti legate alla qualifica della F1 a Sochi in questo 2021. Una è quella relativa a Norris, che diventa il 5o poleman più giovane della storia, oppure la prima fila di Sainz che è la prima in assoluto per lo spagnolo.

Potrebbe interessarti >>> Khaby Lame: il Tok Toker e le “acrobazie” con la Ferrari di Charles Leclerc (VIDEO)

gp brasile 2004
Rubens Barrichello nel 2004 (Getty Images)

Le più interessanti però sono 2: prima pole McLaren dal 2012, la gara era quella di Interlagos in Brasile e dal palo partì Hamilton, al suo ultimo anno nella scuderia inglese; l’altra statistica riguarda sempre il Brasile, ma l’anno era il 2004.

Quello fu l’ultimo anno in cui Ferrari, McLaren e Williams partirono nelle prime 3 posizioni del GP. All’epoca, fu Barrichello a prendersi la pole, davanti a Montoya e Raikkonen. La gara fu vinta proprio dal colombiano alla sua prima e unica vittoria stagionale.