Non solo auto di lusso: Gianni Agnelli ha posseduto anche un Fiat Multipla. Ecco quella dell’Avvocato

Sempre impeccabile. Un modo di esprimersi pacato ed elegante. Gianni Agnelli è stato anche un simbolo di stile ed eleganza

L’avvocato Gianni Agnelli. Una delle persone più influenti della storia industriale d’Italia. Con la Fiat ha segnato il cambiamento d’epoca, sociale e finanziario del nostro Paese. Ha contribuito a tracciare il percorso del boom economico, che ha trascinato l’Italia, uscita fiaccata dalla Seconda Guerra Mondiale. Ma l’avvocato Gianni Agnelli è stato anche un simbolo di stile ed eleganza.

Fiat 600 Eden Roc
Fiat 600 Eden Roc (Wikipedia)

Lo stile dell’Avvocato

Sempre impeccabile. Un modo di esprimersi pacato ed elegante. Anche nel commentare fatti più “da bar”. Il nome degli Agnelli e della Fiat è legato, infatti, indissolubilmente, a quello della Juventus. La squadra italiana più vincente. Sono noti i suoi paragoni tra calcio e arte. Su tutti, i soprannomi dati ad Alessandro Del Piero, “Pinturicchio”, negli anni più fulgidi. “Godot”, in un periodo di appannamento calcistico.

Insomma, l’avvocato Gianni Agnelli è sempre stato un icona di stile. Come dimenticare la tendenza lanciata negli anni degli orologi (ovviamente costosissimi) sopra il polsino della camicia? E anche per quanto concerne le autovetture, l’Avvocato, non era da meno.

Appartengono al mito le storie che riguardano le “spiaggine” che l’avvocato Agnelli commissionò. Per essere ancora più glamour. Parliamo, infatti, di piccole autovetture, pensate appositamente per percorrere piccolissimi tragitti. Dall’abitazione al bagnasciuga. Ovviamente, in pochi potevano permettersele.

Fiat 500 Boano (Flickr)
Fiat 500 Boano (Flickr)

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> La Ferrari F40 creata per Gianni Agnelli | Perché è un pezzo unico

Le spiaggine dell’Avvocato

Gianni Agnelli ne ebbe almeno tre. La prima di queste, la Fiat 600 Eden Roc, commissionata nel 1956 a un altro mito. Quel Pininfarina che, da sempre è sinonimo di stile nel design automobilistico. Parliamo, di fatto, di un motoscafo a quattro ruote, che l’Avvocato utilizzava in vacanza. Dalla Costa Azzurra alla Costiera Amalfitana, passando per Portofino e Capri. Una carrozzeria bianca con bordature blu navy e richiami alla nautica nella coda.

Dopo la Fiat 600 Eden Roc fu la volta della Fiat 500 Boano. Anche in questo caso il cognome è una garanzia: Boano. Si parte da una Fiat 500 e si crea una autovettura deliziosa, con sedili anteriori in vimini e carrozzeria bicolore. La Fiat 500 Boano venne utilizzata dall’avvocato Agnelli soprattutto in Costa Azzurra. Ma, quando l’Avvocato si stancò della Fiat 500 Boano, la donò al suo autista.

Fiat Multipla Spider (Amazon)
Fiat Multipla Spider (Amazon)

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Citroen Mehari: non tutti sanno che fu prodotta fino al 2019, ma fu un flop

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Gianni Agnelli: tutte le sue auto in mostra per i 100 anni

E, infine, almeno tra quelle note, la Fiat Multipla Spider. Con il ritorno a Pininfarina. Siamo negli anni più maturi della vita dell’avvocato Agnelli. Infatti la Fiat Multipla Spider è una spiaggina moderna. Con materiali moderni e leggeri, come l’alluminio. Di questa spiaggina conosciamo anche il motore scelto dall’Avvocato: il 2.0 benzina da 150 cavalli dell’Alfa Romeo 45 Quadrifoglio.