Maverick Viñales: il neo papà, erede di Valentino Rossi, non guida una macchina, ma un carro armato

Non solo Valentino Rossi pazzo di automobili. Tanti maghi delle due ruote adorano anche le auto. Quella di questo campione è davvero un “mostro”.

Maverick Viñales
Maverick Viñales (Instagram)

Maverick Vinales è uno dei piloti più talentuosi dell’attuale MotoGP. Nato a Figueres in Catalogna il 12 gennaio 1995, ha vinto il mondiale di Moto3 nel 2013. Fa il suo debutto nel “motociclismo di rilievo” nel 2009 nel CEV in 125, nel quale a fine anno concluderà secondo.

L’anno dopo vincerà il campionato. A fine anno vincerà anche il titolo europeo. Nel 2015, dopo ottimi risultati nelle categorie minori, passa in classe regina alla guida di una Suzuki al fianco di Aleix Espargaro.

Concluderà 12° con 97 punti il primo anno. Nel 2016 migliora notevolmente le sue prestazioni, soprattutto grazie a tre terzi posti (Francia, Giappone e Australia) e una bellissima vittoria in Inghilterra: concluderà il campionato in 4° posizione con 209 punti in saccoccia.

Nel 2017 passa in Yamaha affiancando Valentino Rossi e prendendo il posto di Jorge Lorenzo. All’esordio vince in Qatar e in Argentina, poi in Francia dove era stato insidiato negli ultimi giri proprio da Rossi che a poche tornate dalla fine si ritirò.

Potrebbe interessarti>>> MotoGP, Espargaro porta Aprilia in alto: Dovizioso e Vinales guardano

Al Mugello chiude secondo dietro ad Andrea Dovizioso, sale ancora sul podio a Brno e in Inghilterra. Torna fra i primi tre in Australia a Philipp Island e conclude la stagione terzo.

Nel 2018 fatica un po’ di più, ma conquista comunque una bellissima vittoria in Australia. Nel 2019 vince due gare e torna in terza posizione nel mondiale, grazie anche a diversi podi come quello di Misano e Inghilterra.

L’anno scorso la stagione è stata meno positiva e infatti Top Gun non è riuscito a fare meglio del sesto posto. Quest’anno, al di là della posizione nel mondiale, è tornato alla vittoria ma non è mai riuscito a rendere come in precedenza, complici alcune difficoltà all’interno del team.

Infatti, meno di un mese fa, ha deciso di rescindere consensualmente il suo contratto con Yamaha dopo cinque stagioni passate con la casa di Iwata.

Vinales nuovo volto Aprilia, ma ciò che conta è la famiglia…

Non solo MotoGP per Maverick Vinales, che ha avuto di recente una bellissima figlia – Nina – dalla bellissima compagna Cristina Llovera, anche un’auto da urlo: una Range Rover Sport del 2014, figlia della vettura sportiva del 2013 targata Land Rover.

E’ più compatta delle vetture che l’hanno preceduta e anche il telaio è differente. Il design è stato pensato proprio per renderla la più sportiva possibile.

Se però si è appassionati del fuoristrada è possibile alzare l’assetto o inserire il limitatore di velocità se si affrontano tratti particolarmente delicati. La versione appartenente anche a Maverick è davvero potente: è dotata di un propulsore da 550 Cv di potenza.

Il cambio è automatico. Accelera da 0 a 100 in 4,5 secondi. Questa vettura, tra le novità, può vantare anche un nuovo impianto di scarico, cerchi in lega da 22” e pneumatici sportivi realizzati dall’azienda Continental.

Il suo prezzo non è di sicuro il più accessibile sul mercato – usata può superare anche i 40.000 euro – ma attrae sicuramente gli amanti della velocità in primis; logico, quindi, che uno come Vinales ne vada matto.

Potrebbe interessarti>>> MotoGP, la solita Assen: Dominio Vinales, Rossi senza speranze

Potrebbe interessarti>>> MotoGP, show Yamaha a Assen: qualifiche divise tra Vinales e Quartararo

Valentino Rossi Maverick Vinales Range Rover Sport
Maverick Vinales in compagnia della sua famiglia (Instagram)