La Formula 1 va in vacanza, ma non tutta. Occhio a Red Bull che non si ferma mai

La F1 è in vacanza, ma ci sono persone che non ci vanno mai. Newey è sempre sul pezzo per la Red Bull attuale e del 2022.

newey red bull
Verstappen e Newey (Getty Images)

La F1 è in vacanza con la fine delle attività non solo in pista ma anche in fabbrica. Il mondiale ripartirà in Belgio, ma ci sono persone che non vanno mai a riposarsi. Uno di questi è Adrian Newey, celebre ingegnere della massima formula e che ormai da anni si è accasato in Red Bull.

L’inglese è il direttore tecnico della squadra austriaca, e ha svelato particolari interessanti. Il suo lavoro è tutto concentrato sulla stagione attuale e su quella del 2022, e partendo da quella che stiamo vivendo, Newey ha detto che a causa delle proteste Mercedes sulle ali flessibili, la Red Bull ha dovuto rifare l’alettone posteriore.

Per questo, poi, la scuderia guidata da Horner ha deciso di chiedere informazioni sull’ala anteriore della casa di Stoccarda. In pratica la guerra continua, e i due team che si giocano mondiale piloti e costruttori vogliono assolutamente vincere.

Potrebbe interessarti >>> Il regalo speciale per Max Verstappen: la consegna direttamente a domicilio

Newey, focus sulla rivoluzione del 2022

Newey è focalizzato anche sulla rivoluzione del 2022, che secondo lui sarà la più grande dagli anni 80. Infatti, per l’ingegnere britannico l’unica cosa che non muterà sarà la Power Unit, mentre tutto il resto attorno cambierà profondamente.

Potrebbe interessarti >>> Lewis Hamilton ritrova la prima auto che ha guidato nel 1990, è un pezzo da museo

Addirittura, era dal 1982 secondo Newey che non accadeva una rivoluzione del genere, e quindi 40 anni dopo si assisterà al più grande cambio regolamentare della F1, probabilmente aggiungiamo noi, secondo solo alla norma che ha imposto l’uso delle ali anteriori e posteriori per la sicurezza.

Certo, per Newey e la Red Bull tutta non è facile gestire due progetti allo stesso tempo. Infatti, nel team austriaco sono concentrati sull’aiutare Verstappen per il titolo mondiale, oltre che sul 2022. Trovare un equilibrio tra le due monoposto sarà fondamentale per arrivare alla vittoria finale.