Ford Berliner: l’auto che aveva previsto il futuro “troppo in anticipo”

La presentazione ufficiale avvenne nel 1968 presso la sede di Ford of Europe a Colonia

Ford Berliner
Ford Berliner (Small Cars Club)

Il concept dell’auto elettrica da città Ford Berliner è stato creato nella seconda metà degli anni ’60 dai designer di Ford of Europe, una sussidiaria dell’americana Ford.

Le caratteristiche

Ford Berliner (Small Cars Club)
Ford Berliner (Small Cars Club)

Con il Ford Berliner, la casa automobilistica può essere considerata una antesignana della propulsione elettrica. Qualcosa di quasi futuristico, visti i tempi. L’auto, infatti, era dotata di un motore elettrico. L’alimentazione era fornita da batterie poste sotto i sedili dei passeggeri.

La Ford Berliner era una quattro posti, ma la prima fila di sedili era pensata per gli adulti, mentre quella posteriore per i bambini. La presentazione ufficiale avvenne nel 1968 presso la sede di Ford of Europe a Colonia (Germania Ovest).

È stato progettato come alternativa di trasporto e alternativa elettrica agli altri veicoli Ford. A quel tempo, la fornitura di energia elettrica non era diffusa, rimase un progetto non realizzato.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> La decisione è arrivata: addio cara e vecchia Mini, si cambia direzione.

Elettrico d’altri tempi

Ford Berliner (Small Cars Club)
Ford Berliner (Small Cars Club)

Era lungo 2,13 m e alto 1,37 m. Per qualcuno fu l’unico prototipo, per altri se ne crearono altri. Un’esemplare, comunque, ora si trova nel Museo tedesco della tecnologia.

Il Museo tedesco della tecnologia ha più di 200 auto storiche. Solo una trentina di essi possono essere visti permanentemente nella mostra “Man on the move – in corso con Auto & Co”. La maggior parte è conservata in modo sicuro nei depositi del museo. La ristrutturazione dei depositi offre ora un’opportunità unica di presentare ai visitatori del museo altri 29 veicoli della collezione per sei mesi, ad esempio Brennabor Typ S 6 (1923), Chrysler Typ 52 (1928), Adler Autobahn (1939) e, appunto, Ford Berliner (1968).

Sotto la guida del capo progettista della Ford, H. Muth, è stato sviluppato un prototipo di city car, che è stato valutato come un laboratorio di ricerca sulla guida. I test avevano lo scopo di acquisire esperienza prima del possibile avvio della produzione di city car sempre più alla moda, anche se non ancora prodotte in serie. Ford ha una lunghezza di 2,13 me un passo, – larghezza e altezza – lo stesso – 1,37 m. Era progettato per il trasporto di due adulti e due bambini. I sedili anteriori erano accessibili attraverso la porta sul lato del corpo e i sedili posteriori attraverso la stretta porta sul retro dell’auto.