F1, credevate in un GP di Russia più spettacolare? Vi siete sbagliati

Settimana scorsa ci sono state novità importanti sul calendario futuro della F1, riguardanti il GP di Russia. Adesso ci sono cattive notizie.

La settimana scorsa ci sono state novità importanti riguardanti il calendario futuro della F1, con il GP di Russia che dal 2023 dovrebbe corrersi non più a Sochi, ma all’Igora Drive, nella parte nordoccidentale del paese.

Questo ha fatto brindare idealmente milioni di appassionati, visto che il circuito che attualmente ospita il GP di Russia, è decisamente pessimo. Infatti, con esso non ci sono mai belle gare, in quanto sorpassare è molto difficile, inoltre è un feudo Mercedes che ha sempre vinto, e questo non ha aiutato lo spettacolo.

Tuttavia, nelle ultime ore pare che ci sia un ripensamento, quantomeno parziale su Sochi. Infatti, è probabile che dal 2023 si corra si sull’Igora Drive, ma alternando questo tracciato con quello attualmente nel calendario di F1, e ciò ci lascia decisamente in uno sconforto annoiato.

Potrebbe interessarti >>> F1, Alonso asfalta Ocon: Alpine si domanda se ha fatto la cosa giusta

F1, il calendario si evolve ancora

f1 istanbul
Gara di F1 in Turchia 2021 (Getty Images)

Il calendario di F1 si è evoluto anche per quest’anno, con il rientro della Turchia al posto del GP di Singapore. Istanbul era stata inizialmusente messa al posto del Canada, ma le restrizioni del governo britannico, hanno portato la federazione e Liberty Media a cambiare e raddoppiare l’appuntamento in Austria.

Inoltre, da vedere come si evolve la situazione giapponese. In MotoGP, ad esempio, Motegi è saltata, e visto che pure per quanto riguarda la F1 il GP di Suzuka si dovrebbe correre in ottobre, i dubbi permangono e ci sono tutti.

Potrebbe interessarti >>> Fernando Alonso riceve un “premio produzione” da Renault | Di cosa si tratta

Ancora, poi, ecco che pure il Brasile, nazione nella quale il governo ha fallito palesemente nella gestione della pandemia, sarebbe a forte rischio. Segue il paese sudamericano anche l’Australia, con una doppia candidatura di Austin che potrebbe sorgere come alternativa validissima.

Il calendario della F1, dunque, è pronto a evolversi ancora. Certo, però, se si fa un’alternanza tra Igora Drive e Sochi assisteremo un anno a un GP spettacolare, e l’altro a un GP noioso. L’unica cosa da sperare, adesso, è che il layout di Sochi venga cambiato per consentire maggiori sorpassi.