F1, in Austria è ancora Verstappen in pole: Mercedes rischia fortemente

Ancora Red Bull meglio di Mercedes nelle qualifiche della F1 in Austria, con Verstappen che si prende la pole position.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da FORMULA 1® (@f1)

Pole position per Max Verstappen nel primo dei due appuntamenti in Austria della F1, con un tempo inavvicinabile per gli altri, neanche per le Mercedes. Infatti, secondo è Bottas che partirà però quinto a causa della penalità inflittagli ieri, mentre terzo e difatti secondo Hamilton.

L’inglese non è riuscito a migliorarsi nel terzo tentativo, col risultato che solo l’olandese della Red Bull è sceso sotto il muro dell’1:4”. Insomma, la scuderia austriaca continua a mostrare il proprio potenziale, che è più alto di quello Mercedes.

Tuttavia, Perez non è riuscito a fare granché bene, venendo superato da uno splendido Norris che partirà dalla terza posizione. L’inglese della McLaren, ha sorpreso ancora una volta, e ormai dobbiamo considerarlo uno dei migliori piloti in circolazione.

Potrebbe interessarti >>> F1 amarcord: il podio di Valencia 2012 è tutto rosso

Qualifiche Austria: Ferrari va a metà

leclerc sainz austria
Charles Leclerc pilota Ferrari (Getty Images)

Per le qualifiche della F1 in Austria, vediamo una Ferrari invischiata fin troppo nella lotta dietro Red Bull e Mercedes. Detto di un super Norris, la prima rossa di Maranello che incontriamo è quella di Leclerc in settima posizione, nel panino dell’Alpha Tauri, con Gasly avanti e Tsunoda dietro.

Solo 12esimo e dietro la Williams di Russel, Carlos Sainz. Lo spagnolo, a differenza della settimana scorsa non è riuscito a far intravedere il suo potenziale su questa pista, e addirittura non è riuscito nemmeno a centrare il Q3.

Potrebbe interessarti >>> F1, tutti i problemi di Ferrari: il passato inquietante che ritorna

Si spera, che la Ferrari abbia lavorato di più sul passo gara, per non ripetere la prestazione a gambero ottenuta al Paul Ricard, in cui solo per dieci giri i due ferraristi andavano bene e forte, poi dopo soffrivano pesantemente del degrado gomme.

Nelle qualifiche del GP di Austria, dunque, Verstappen dimostra di essere in uno stato di imbattibilità, che difficilmente potrebbe essere scalfito domani in gara. A Hamilton e Mercedes serve la corsa perfetta per battere l’olandese, e anche quel pizzico di fortuna che dal 2014 in poi non è quasi mai mancato all’inglese.