Giorgio Armani cede al fascino della Rossa di Maranello, ma la Ferrari smentisce

Quando due eccellenze del made in Italy si incontrano, i francesi tremano. I rumors che legano Giorgio Armani alla Ferrari.

ferrari armani
Fabbrica Ferrari a Maranello (Getty Images)

Il lusso italiano è invidiato in tutto il mondo, ma ha come rivale quello francese. Per questo nelle ultime ore, proprio per battere definitivamente la concorrenza dei “cugini”, si parla tanto di una partnership tra Ferrari e Armani.

Questo perché dopo tanti anni, la casa di moda ha aperto a una collaborazione esterna, e che deve essere per forza italiana. Questo ha dato adito alle speculazioni e alle voci attorno ai due marchi di lusso, uniti più che mai per lo sviluppo di un nuovo hub sinonimo di magnificenza.

In realtà, però, le due aziende si sono apprestate a smentire. Infatti, Exor che è la holding finanziaria della famiglia Agnelli che detiene tra le altre società la Ferrari, ha negato ogni possibilità di accordo, che avrebbe previsto un investimento di capitale dell’azienda di Maranello dentro quella di Armani.

Potrebbe interessarti >>> Dopo mezzo secolo la Ferrari “astronave” è ancora futuristica – FOTO

Accordo Ferrari-Armani, perché potrebbe avvenire

leclerc armani
Charles Leclerc pilota Ferrari (Getty Images)

Il possibile accordo tra Ferrari e Armani sembra ormai già il passato, anche se potremmo con ogni probabilità stare assistendo alle classiche smentite di rito. Infatti, spesso accade che per sviare eventuali collaborazioni, in cui rientrano anche i matrimoni tra due persone, si dica di no, quando in realtà è già tutto fatto.

Stiamo parlando del sale della vita così come degli affari, e questo viene anche avvalorato dalla partnership tra Armani e Leclerc. Il pilota Ferrari, infatti, nel 2020 avrebbe dovuto iniziare una propria linea di abbigliamento firmata dallo stilista piacentino, ma l’accordo della scuderia di Maranello con Puma ha fermato il tutto.

Potrebbe interessarti >>> Le foto “spia” della nuova Ferrari ibrida: manca poco all’uscita

A marzo 2021, tuttavia, la Ferrari e Armani hanno siglato un accordo proprio per quanto riguarda il vestiario dei piloti della F1, altro indizio che potrebbe portare alla possibile collaborazione. Anche se al momento a Maranello sono impegnati con l’arrivo del nuovo CEO.

Infatti, è stato ufficializzato l’arrivo dal prossimo 1 settembre di Benedetto Vigna come successore di Camilleri, nel ruolo proprio di AD. Difatti, prima di prendere qualsiasi decisione di accordo con Armani, in Ferrari dovranno aspettare la strategia del nuovo capo.