L’incidente più assurdo del mondo: auto “abbatte” un caccia da guerra

L’automobile è senza ombra di dubbio il mezzo più utilizzato in tutto il mondo e talvolta anche il più potente. In tutti i sensi, ecco perché.

I caccia sono mezzi veramente spaventosi. Non a caso, soprattutto fino alla seconda guerra mondiale, venivano utilizzati per andare in battaglia e prevalere sul nemico.

Tuttavia, capita che anche questi mezzi veloci quanto micidiali possano essere distrutti in qualche incidente di percorso davvero particolare. Come successo, ad esempio, in Ucraina.

Un ufficiale dell’aviazione si è messo al volante della sua Volkswagen Touran, monovolume apparentemente innocua, con la quale ha causato gravi danni ad un Mig-29, un caccia da superiorità aerea di 4° generazione; l’incidente in questione, poi, è un mix tra l’esilarante e la superficialità umana.

Una Touran abbatte caccia: i dettagli dell’incidente

Una “semplice” Touran ha abbattuto un caccia. Ma com’è successo? Lo stesso Comando centrale della Forza aerea ucraina ha svelato pubblicamente i dettagli dell’accaduto, avvenuto lo scorso 10 marzo.

Il militare in questione, molto ubriaco, ha sbagliato una manovra centrando in pieno il post-bruciatore del Mig nei pressi della pista di rullaggio della base aerea di Vasylkiv nell’Ucraina Centrale.

Potrebbe interessarti>>> José Mourinho e le automobili: nel 1996 rischiò la vita | Il retroscena

Non si tratta di un luogo qualunque dato che ospita la 40° Brigata dell’aviazione tattica di cui faceva parte questo caccia. L’unica nota positiva è che al suo interno non c’era nessuno.

Per quanto riguarda il conducente dell’automobile “killer”, capitano 47enne dell’aviazione ucraina che se l’è cavata con lievi contusioni al petto e qualche graffio sul viso, è attualmente e giustamente sottoposto ad un’inchiesta penale.

L’auto è finita male. Tuttavia, l’impatto ha interessato la parte alta del cofano e il parabrezza ma non paraurti e targa, ciò potrebbe significare che la vettura ha ancora qualche chance di “salvarsi”.

Delle condizioni del Mig-29 non c’è invece alcuna certezza, se non quella del mastodontico prezzo che supera ampiamente il milione di dollari. Non una sorpresa per un velivolo di questo tipo, sviluppato ai tempi dell’Unione Sovietica e prodotto tuttora dalla Federazione Russa che lo esporta in vari paesi in tutto il mondo.

Potrebbe interessarti>>> Viaggiare da Roma a Napoli in extra lusso a meno di 2 euro: FATTO

Questo mezzo in particolare, comunque, rappresentava insieme ad altri 34 mezzi la punta di diamante della forza aerea ucraina. Una sua perdita, quindi, è gravissima.

E tutto questo è capitato proprio a causa di chi dovrebbe dare l’esempio. Ma si sa, l’idiozia non richiede gerarchie: e purtroppo, questa ne è l’ennesima dimostrazione.