General Motors si conferma il “faro” dell’automotive mondiale

Il mercato dà ragione alle strategie pianificate da General Motors, che adesso riprova la strada della velocità e delle corse.

gm centro tecnico
Centro tecnico di GM negli USA (plants-gm.com)

General Motors è uno dei colossi dell’automotive mondiale da oltre un secolo ormai, e nonostante i rallentamenti degli ultimi anni, a cui si è aggiunta la crisi economica causata dalla pandemia, continua a investire.

La strategia pianificata dai vertici della società americana, infatti, ha previsto in questa settimana l’apertura di un nuovo centro tecnico negli USA, tale da supportare i team da corsa di GM impegnati nelle competizioni sportive, tra cui la NASCAR.

Questo anche perché dal 2022 ci sarà un salto generazionale per tutte le auto da pista di questa competizione, quindi l’azienda vuole farsi trovare pronta dal punto di vista tecnologico. Inoltre, questo è anche fondamentale per lo sviluppo di nuove innovazioni, che col tempo, passano dal motorsport alle macchine da strada che si usano tutti i giorni.

Potrebbe interessarti >>> Piano USA per sostenere il mercato dell’elettrico | Lo schiaffo di Biden a Trump

GM, il mercato dà ragione alla sua strategia

general motors auto elettriche
Motore elettrico di GM (plants.gm.com)

La strategia di General Motors è chiara, ovvero quella di investire nel futuro delle automobili, per traghettare l’intero settore verso una nuova era. Qui, entra in scena pesantemente l’elettrico, con l’annuncio qualche mese fa, dell’addio alle motorizzazioni tradizionali entro il 2035. Da questa data in poi, infatti, si produrranno solo auto elettriche.

Il mercato, adesso, dà pienamente ragione alla società americana. Infatti, i risultati sul primo semestre dell’anno sono estremamente positivi, più delle attese. Inoltre, GM è anche riuscita a gestire meglio di altri marchi la crisi dei chip, e per questo ne è uscita ancora più rafforzata.

Potrebbe interessarti >>> BMW in prima linea per l’ecologia: la svolta green del colosso tedesco

Proprio riguardo i semiconduttori e la loro scarsità, sia il governo degli Stati Uniti che quello dell’Unione Europea stanno collaborando, per trovare una soluzione definitiva e che fermi le ripercussioni negative sull’intero settore dell’automotive.

General Motors, dunque, dopo più di un secolo di storia, continua a fare da faro per il mondo dei veicoli su ruota. Che si tratti di motorsport, oppure di macchine per tutti i giorni, certamente l’azienda americana sarà ancora protagonista nel futuro, prossimo e lontano.