Auto elettrica a sette posti: Peugeot detta le regole del successo

L’automotive sempre più al passo con l’evoluzione dell’elettrico e le case si fanno guidare da questa tendenza. L’ultima è la Peugeot.

Peugeot e-Rifter 2021 elettrica
Peugeot e-Rifter 2021 (Peugeot Italia)

La Peugeot, come altre aziende, punta sempre ad innovare e a crescere per produrre e vendere i migliori mezzi possibili. E anche quest’anno le cose non andranno tanto diversamente, nonostante l’incessante presenza del Coronavirus.

L’azienda francese, infatti, viaggia spedita verso la mobilità elettrica al 100%, anche se saranno ancora acquistabili vetture con motore termico, ma anche varianti a diesel e benzina.

Potrebbe interessarti>>> Renault, il rilancio di Alpine è servito: ecco la nuova sportiva francese

L’ultima creatura targata Peugeot è l’e-Rifter elettrica a sette posti che è già ordinabile. Le prime consegne dovrebbero avvenire attorno a novembre. Quest’automobile verrà divisa in quattro diversi modelli (la Active, la Allure, la Allure Pack e la GT).

Ciascuno di questi potrà soddisfare esigenze di tutti i clienti. La prima versione standard delle quattro disponibili costerà 36.150 euro. 40.850 invece da spendere sia per la GT sia per l’Allure Pack. In quanto al prezzo, varia a seconda del motore contenuto all’interno della vettura.

Con un propulsore elettrico da 136 Cv di potenza il costo aumenta di 10.000 euro rispetto alla versione a benzina (26.400) e 12.000 rispetto al modello diesel (24.300).

Potrebbe interessarti>>> La Renault pronta a dire addio a tre storici modelli | Ecco quali

Questa macchina è ideale in città. Un po’ meno per chi preferisce viaggiare fuori dai centri abitati. Sia a causa dell’autonomia che per la ricarica della batteria e tempi stessi di ricarica. Ecco perché, in quanto a lunghe distanze, Peugeot e-river ha ancora molto lavoro da fare.

Peugeot e-River: caratteristiche di un mezzo (non) perfetto

Peugeot e-River, una macchina costituita da caratteristiche che la rendono davvero particolare. A partire dalla batteria agli ioni di litio da 50 kWh che ha un’autonomia massima di 280 chilometri.

Il caricabatterie da 7,4 kW ricarica completamente il mezzo per circa sette ore con un muretto di pari potenza. In alternativa, si può utilizzare un caricabatterie da 11 kW (5 ore).

Potrebbe interessarti>>> Renault, la sicurezza prima di tutto: la scelta di limitare la velocità massima delle auto

Le prestazioni, ovviamente, non sono il forte di questa macchina non essendo nata per correre ma bensì per essere utilizzata per viaggiare, specialmente in città.

Il picco massimo raggiunge i 130 km/h. Va da 0 a 100 in 11,2 secondi. La trasmissione è monomarcia. Tre le modalità di cambio disponibili: Eco, che limita l’erogazione a 82 Cv di potenza, Normal che raggiunge i 109 Cv e Power che raggiunge il massimo delle prestazioni possibili.