Sequestrata a Livorno la macchina di “Mr Crocodile Dundee”

La Guardia di Finanza ha sequestrato nel porto di Livorno una Roll-Royce Phantom con interni in pelle di coccodrillo. L’esemplare apparteneva a una specie protetta. Denunciato l’importatore.

Il marchio Rolls-Royce
Il marchio Rolls-Royce (Getty Images)

Il buongusto non dev’essere di casa. E se aggiungiamo anche che si tratta di un materiale vietato, allora il quadro è completo. La Guardia di Finanza ha sequestrato nel porto di Livorno una Rolls-Royce Phantom con interni in coccodrillo.

Coccodrillo specie protetta

Rolls-Royce Livorno
Un dettaglio della Rolls-Royce Phantom sequestrata a Livorno

Le Fiamme Gialle hanno denunciato l’importatore. La pelle utilizzata per gli interni del veicolo appartiene infatti a una specie protetta di coccodrillo. L’esemplare appartiene infatti alla famiglia dei “Crocodylia spp”, una specie protetta. Addirittura inserita nell’elenco delle specie tutelate dalla “Convenzione internazionale di Whashington”. La “Cites” (questo il nome originale della Convenzione) vieta infatti la commercializzazione senza le autorizzazioni necessarie.

La Guardia di Finanza ha operato il sequestro della Rolls-Royce Phantom all’interno del porto di Livorno. L’auto di lusso era stata spedita dalla Russia ed era destinata a una società di Roma. Il blitz, oltre che da parte delle Fiamme Gialle, ha coinvolto anche l’Agenzia Accise, Dogane e Monopoli. L’importatore è stato denunciato. Con il mezzo sotto sequestro adesso si potrebbe procedere ad asportare le parti realizzate in pelle di coccodrillo.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Rolls-Royce, il tuning è servito: l’OVERDOSE che non ti aspetti

La Rolls-Royce Phantom

Rowan Atkinson
Rowan Atkinson, protagonista di “Johnny English” (Getty Images)

La pelle del coccodrillo specie protetta è presente infatti in varie componenti degli interni. Dai braccioli ai sedili e anche le portiere interne.

La Rolls-Royce Phantom è l’auto di lusso per eccellenza. Il suo mercato è concentrato soprattutto tra i Paesi del Golfo. Sceicchi e magnati del petrolio ne vanno matti. Parliamo infatti di una vettura che parte da un prezzo base di quasi 500mila euro. Trazione posteriore, 563 CV e consumi che si aggirano attorno ai 15 litri di carburante per ogni 100 chilometri.

Insomma, non una vettura per tutte le tasche. Non a caso, tra i maggiori appassionati della Phantom c’è un certo Mike Tyson. Il motore è un  6,7 l V12, che rende l’auto di lusso made in GB un esemplare unico nel proprio genere. La Phantom vanta anche alcune apparizioni cinematografiche, tra cui quella in “Johnny English – La Rinascita” con Rowan Atkinson. In quel caso, però, non era stato spellato alcun coccodrillo protetto.