Porsche: strada o fuoristrada, ma con due ruote | Le nuove eBike

Non solo auto di lusso. Porsche lancia due eBike: una per la città, una per i percorsi off-road. Tratti caratteristici la potenza e la solidità, ma anche l’eleganza e il glamour. Ma il prezzo…

Porsche eBike Cross
La Porsche eBike Cross (da Store Porsche)

Il brand Porsche è, da sempre, associato alle auto di lusso per antonomasia. Ma la capacità imprenditoriale si vede anche dal sapersi rinnovare, reinventarsi, riproporsi sotto nuove vesti. E così, la casa automobilistica tedesca con sede presso il quartiere Zuffenhausen della città di Stoccarda, presenta ora la proprie biciclette elettriche.

Due i modelli: la Porsche eBike Sport e la Porsche eBike Cross. La prima è la “classica” (anche se con Porsche l’aggettivo sembra poco appropriato) bici da città. E’ dotata di un telaio in carbonio full-suspension, motore elettrico Shimano e freni Magura, che garantiscono prestazioni di altissimo livello. Un modello che si ispira alla Porsche Taycan. Se la Porsche eBike Sport si propone come bici elettrica per gli spostamenti di ogni giorno, la seconda, la Porsche eBike Cross, è pensata, a cominciare dal nome, per i percorsi più estremi. Strade irregolari, scoscese e dissestate non la spaventano.

In pieno stile Porsche, non si tratta di certo di bici elettriche “low cost”, dato che il prezzo di ciascuna delle due si aggira attorno ai 10mila euro. I due modelli possono essere acquistati sullo store del brand tedesco, disponibili in tre dimensioni di telaio. Ma andiamo a scoprirle.

La Porsche eBike Cross

Porsche eBike
Un dettaglio delle eBike elaborate da Porsche (da Store Porsche)

Si tratta sostanzialmente di una mountain bike elettrica. E’ l’ideale per chi predilige i percorsi difficili, dove l’asfalto non è il terreno congeniale, ma, anzi, ci si deve confrontare con il terriccio, i sassi e le buche. Come la bici da città, anch’essa monta un motore Shimano, ma sono i componenti a distinguerla, anche per la diversa destinazione d’uso.

A cominciare dai freni, fondamentali quando la superficie su cui si viaggia non è regolare e può caratterizzarsi per salite e discese. Per questo sulla Porsche eBike Cross sono montati i freni Magura-MT Trail, con dischi che, non solo sono più grandi del normale, ma che, soprattutto hanno maggiore resistenza al calore. Devono essere infatti in grado di reggere bene le continue sollecitazioni.

Nei viaggi off-road è fondamentale inoltre avere un sistema di cambio marce efficiente, ma, soprattutto, adattabile ai repentini cambiamenti del percorso. La Porsche eBike Cross monta uno Shimano XT a 12 marce per poter essere agili e scattanti in salita e più stabili in discesa. Proprio per far fronte alle asperità dei terreni di montagna e di campagna, anche reggisella e manubrio sono realizzati ad hoc. Il primo – modello Crankbrothers Highline – può essere regolato manualmente dando al ciclista la postura desiderata. Il manubrio invece è ergonomico, è dotato di un display a colori dove poter consultare in tempo reale i dati più importanti per chi si avventura fuori dai centri abitati. Dalla posizione alla velocità, passando per la distanza percorsa.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> E’ tutto vero. La città che vieta l’uso delle auto: Scopriamo dove.

La Porsche eBike Sport

Porsche eBike Sport
La Porsche eBike Sport (da Store Porsche)

Per chi ama invece i percorsi più “tranquilli”, Porsche ha pensato alla eBike Sport. La bici da città può toccare i 25 chilometri orari grazie al propulsore Shimano EP8. Sebbene sia una bici d’uso quotidiano, di certo non può dirsi meno potente e stabile rispetto alla “sorella” da montagna. Il cambio è uno Shimano Di2 a 11 marce, che ben si adatta alla natura e alle dimensioni di sospensioni, forcella e freni.

Si tratta, insomma, di una bici elegante, adatta sia per il tempo libero, ma anche per gli spostamenti di lavoro. Insomma, guidarla in giacca e cravatta non stona affatto, dato che il design della Porsche eBike Sport è minimal e glamour, come può notarsi dalle le luci LED M99 realizzate da Supernova. Queste sono integrate nell’attacco del manubrio e nel reggisella, per conferire al mezzo sprint e aerodinamicità.

Entrambe le eBike della Porsche che dal 2012 è controllata interamente da Volkswagen, sono progettate e sviluppate grazie a Rowild, azienda tedesca specializzata in biciclette elettriche di lusso.