Cristiano Ronaldo fa spese a Maranello: ecco il nuovo bolide di CR7

Cristiano Ronaldo ha acquistato una nuova Ferrari a Maranello: il campione portoghese è stato protagonista di una visita ufficiale con Andrea Agnelli e John Elkann.

Ferrari Monza Cristiano Ronaldo
Ferrari Monza (fonte foto Getty Images)

Visita a Maranello per Cristiano Rolando. L’asso portoghese della Juventus il 10 maggio si è recato nel cuore del mondo Ferrari insieme ad Andrea Agnelli, presidente del club bianconero, e John Elkann, il numero uno di Exor. Un impegno non istituzionale, di piacere, che gli è servito per staccare i nervi anche attraverso un po’ di shopping. Poteva infatti tornare a mani vuote? Assolutamente no. E così il campione di Funchal ha scelto di portarsi a casa un nuovo bolide per arricchire il suo già invidiabile parco auto. Ecco quale supercar da favola ha acquistato.

Cristiano Ronaldo compra una Ferrari Monza

All’indomani della sconfitta pesante subita dalla Juventus allo Stadium contro il Milan, CR7 si è recato a Maranello per una visita di cortesia… conclusa con un grande acquisto. Come resistere al fascino incredibile delle vetture della casa del Cavallino Rampante, la più famosa al mondo? Impossibile per chiunque, specialmente per un ricco appassionato come il campione bianconero.

Leggi anche -> Bugatti, avvistato un esemplare unico: che bellezza La Voiture Noire

Così, mentre la squadra si è ritrovata alla Continassa per preparare la gara cruciale con il Sassuolo, Ronaldo ha ‘marinato’ gli allenamenti del 10 per andare a comprare una splendida Ferrari Monza dal valore di 1,6 milioni di euro. Tra le tante auto da sogno presenti nel cuore del mondo Ferrari, la scelta di Ronaldo, che nell’occasione ha potuto conoscere anche i piloti Ferrari Charles Leclerc e Carlos Sainz, ha optato per la Monza, un bolide prodotto in tiratura limitata (499 esemplari) e venduta esclusivamente a clienti selezionati. Un giocattolino mosso da un V12 da 810 cv in grado di raggiungere i 100 km/h in meno di tre secondi e di superare i 200 km/h in meno di otto. L’ennesimo gioiello di un garage in cui sono già presenti altre Ferrari, Lamborghini, Porsche, Rolls Royce e anche una Bugatti acquistata di recente.