Fiat Panda: un’icona che non passa di moda, con il fenomeno del Tuning

Una vettura che non smette di appassionare, ha segnato la storia dell’automobilismo e ancora oggi viene rivisitata e personalizzata.

Fiat Panda Tuning
Fiat Panda Tuning (Flickr)

La Fiat Panda ha una lunga storia, prodotta nel 1980, oggi è ancora protagonista nel mondo automobilistico, molti appassionati si cimentano in personalizzazioni redendo unico questo esemplare.

Una “citycar” con alle spalle anni di successo, ha visto la produzione di più generazioni, come la Fiat Panda 4×4, la terza generazione. Che presenta un motore bicilindrico classico della prima serie, il Twinair, da 85CV versione benzina, 0.9 litri di cilindrata. Questa vettura è al centro del fenomeno Tuning. Parliamo di un veicolo economicamente accessibile, i cui accessori e ricambi sono alla portata di molti.

La passione del tuning è un fenomeno sempre più in via di espansione, è la voglia di realizzare una vettura unica, che spinge ad apportare modifiche. Generalmente queste modifiche, su alcune auto possono avere dei costi importanti, ma il desiderio di ricostruire artigianalmente un pezzo fuori dal comune, va oltre ogni ostacolo.

Potrebbe interessarti>>>Il tributo alla Fiat Panda 4×4 nelle 5 versioni di Garage Italia “accende” i Social

Il mito di ieri e di oggi racchiuso nelle “personalizzazioni comuni”

Fiat Panda Tuning
Fiat Panda Tuning (Flickr)

Il tuning sulle auto è concesso, legalmente non sussistono divieti, purché vengano rispettate delle regole precise, per non incappare in sanzioni. Ogni modifica apportata deve necessariamente rimanere nelle norme stabilite dal Ministero delle Infrastrutture. In  pratica la modifica, soprattutto se strutturale, deve essere riportata sul libretto di circolazione. Anche ciò che concerne la carrozzeria deve essere dichiarato, le sanzioni previste sono alquanto elevate, si parla di circa 422 euro, con ritiro del libretto di circolazione.

Potrebbe interessarti>>>Tuning e codice della strada, cosa c’è da sapere prima di modificare l’auto.

Questo però non ferma di certo gli appassionati, che trasmettono la loro passione nelle modifiche più strane, la Fiat Panda è il mezzo più gettonato per questo tipo di personalizzazioni.  Si trovano modelli con livree particolari, colori eccentrici, spoiler ricercati. Tutti dettagli che donano un aspetto accattivante, tanto che particolari modifiche rendono le linee più sportive e grintose.

Potrebbe interessarti>>>Enzo Salvi e la “Parrot” car non passano inosservati: la magia del wrapping – FOTO

La fantasia non ha limiti, e oggi il mercato offre grandi possibilità nel tuning, una scelta di accessori interni ed esterni, per dare sfogo all’estrosità, tanto da rimanere ammaliati di fronte ad alcuni modelli che si trovano sui social. Un fenomeno che va a braccetto con il wrapping, tecniche di ultima generazione per regalare esemplari esuberanti e particolari.