Alfa Romeo Stelvio: il suv del Biscione prende la scossa e passa dal chirurgo.

Seppur ancor giovane la sua presenza sul mercato, lo Stelvio, lussuoso suv di Alfa Romeo, si prepara al restyling per fine anno.

Alfa Romeo Stelvio
Alfa Romeo Stelvio (alfaromeo.it)

Stelio, al quinto anno di produzione, si prepara a darsi una “ritoccata”. L’elegante Sport Utility di casa Alfa, nata per competere con i mostri sacri tedeschi, da Audi a Bmw, da Porsche a Mercedes, verrà sottoposta ad un leggero “lifting” nel corso di quest’anno. Con certezza vedremo il risultato già nei prossimi mesi, con l’apertura delle prenotazioni, e le consegne che sono fissate per i primi mesi del 2022.

Potrebbe interessarti>>>Il primo suv 100% elettrico di Ford che sfida il muro del suono.

Evoluzione o Rivoluzione?

Alfa Romeo Stelvio
Interni Alfa Romeo Stelvio (alfaromeo.it)

I designer Alfa Romeo, hanno chiarito che esteticamente, il suv, non subirà grossi interventi che stravolgeranno l’immagine dell’auto. La carrozzeria sarà aggiornata solo in alcuni dettagli, che riguardano i gruppo ottici anteriori e posteriori, dotati in futuro di tecnologia led. Vedremo sicuramente una nuova calandra e prese d’aria anteriori che richiameranno lo stile della Tonale. 

Gli interni, segno distintivo del lusso e del comfort che da sempre ha caratterizzato i modelli del biscione, anch’essi, non subiranno stravolgimenti, come a significare che, squadra che vince non si cambia. Anche all’interno dell’abitacolo, quindi, solo piccoli accorgimenti e migliorie, che riguarderanno principalmente la connettività ed il display touch screen principale.

Potrebbe interessarti>>>Un suv a casa tua con soli 500€? Ecco come fare, è tutto vero.

Una spintarella elettrica per Stelvio

Alfa Romeo Stelvio
Interni Alfa Romeo Stelvio (alfaromeo.it)

La novità di rilievo, risiede nell’adozione di sistemi di elettrificazione del suv, che sarà così in grado di attenuare le emissioni inquinanti ed essere al passo con le concorrenti. La differenza sarà fatta dalla Stelvio che utilizzerà il motore della Maserati Ghibli Hybrid, un benzina 2.0 TB Hybrid con 330 cavalli con tecnologia mild hybrid da 48V, che spingerà la vettura rendendola performante e sicuramente più ecologica nelle emissioni.

Altra news, riguardo alle motorizzazioni, è l’introduzione di un motore di soli 1.5 lt, il FireFly. Si tratta di un quattro cilindri a benzina, turbo, da ben 180 cavalli di potenza.

Rimangono invariati i modelli a gasolio, con il 2.200 cc disponibile in tre diverse “cavallerie” dai 160 ai 220 cavalli. Ed ancora, sarà prodotto il collaudato 2.0 Turbo benzina da 200 e 280 cv.

Ovviamente, non mancherà la regina delle Stelvio, la sportiva Quadrifoglio, con il propulsore V6 turbo da 2.9 lt e potenza dai 510 ai 540 cavalli.