Hyperion XP-1, in arrivo la super car a idrogeno progettata dalla NASA – Video

Dell’idrogeno come combustibile per auto, se ne parla da molto tempo, e finalmente è in arrivo la prima super car con prestazioni addirittura da record.

Hyperon XP-1

Si chiama XP-1, il “mostro” a quattro ruote di Hyperon, che uscirà a fine anno, in un numero limitato di 300 esemplari. L’auto è frutto di uno studio approfondito da parte di tecnici e società anche aeronautiche e spaziali, tra cui la famosa Nasa. 

E’ notizia di pochi giorni fa, che il prototipo, ovviamente mascherato, è stato avvistato per le strade americane di Beverly Hills, segno che manca davvero poco all’uscita sul mercato.

Potrebbe interessarti>>>Isdera Commendatore 112i, all’asta la super car al contrario

Prestazioni da record, autonomia idem

Hyperon XP-1

La Hyperon, è costruita per rappresentare la super macchina del futuro. Telaio monoscocca in titanio e carbonio, così come la carrozzeria, ed il serbatoio per l’idrogeno, quest’ultimo in carbonio.  Questi materiali consentono di contenere il peso dell’ XP-1, che assomiglia a quello di un utilitaria, circa 1.250 kg.

Grazie a questo corpo snello, ed al motore elettrico alimentato ad idrogeno, la Hyperon, sprigiona circa 2.000 cavalli e raggiunge la velocità massima di 356 km/h, passando da 0 a 100 in 2,2 secondi. 


La trazione è sulle quattro ruote, ed il cambio manuale a 3 rapporti. Uno dei dati più impressionanti della XP-1, è l’autonomia con un “pieno”, la Hyperon, percorre quasi 1.700 km prima di un rifornimento di idrogeno, che alimenta le batterie del gruppo elettrico che la spinge.

Esteticamente l’auto si presenta come l’auto di Bat-Man, in stile Bugatti, con i montanti che “abbracciano” l’auto dal centro alla cosa, e, fungono anche da pannelli solari.

Il progetto è davvero interessante e con certezza modificherà a breve le abitudini dei costruttori di super auto. Al momento è prevista una produzione di circa 300 esemplari di Hyperon XP-1, tra la fine del 2021 e l’inizio del 2022. Il prezzo non è stato ancora reso noto dal costruttore, ma immaginiamo abbia parecchi “zeri”, però, allo stesso tempo, siamo sicuri che i modelli prodotti non resteranno invenduti.