Meccanici auto nei guai, arriva la sentenza che cambia tutto | I clienti devono essere risarciti in questo caso

Cosa succede se subisci un furto d’auto quando la macchina non è nemmeno nelle tue mani? Semplice, ci rimette la persona che avrebbe dovuto controllare che nessuno te la toccasse. A stabilirlo è una sentenza legale.

Può capitare a tutti di subire un furto d’auto ma cosa succede se te la fanno sparire mentre non sei nemmeno in possesso della tua amata vettura? Attenzione, ci rimette sempre la persona che lavora.

Vigilare è importante

Una raccomandazione che raramente viene fatta ai nuovi automobilisti è la seguente, mai lasciare la tua auto nelle mani di un carrozziere che lascia le auto in strada. Perchè chiedete voi? Semplicissimo. Se un’auto rimane molto a lungo abbandonata in un luogo dove è visibile e raggiungibile, le probabilità che questa sia rubata aumentano. Lo sa la proprietaria di una Ferrari 458 bianca che in Florida se l’è vista soffiare proprio in questo modo!

Molti meccanici per fortuna sono accorti e ci tengono al benessere dei propri clienti: difficilmente lasceranno le auto che stanno aggiustando in un luogo dove non possono tenere d’occhio durante il giorno e che sia raggiungibile per un potenziale malfattore durante la notte. Ma tutto può succedere, ci sono un sacco di persone poco accorte in giro.

Ad esempio, un caso risalente a diversi anni fa riportato da Il Volante ribadisce la responsabilità dell’officina in cui avete portato la vostra automobile nel caso di un furto. Ecco quali sono i precedenti legali in base ai quali potete appellarvi al giudice se la macchina che avete affidato al carrozziere cade nelle mani di qualche furfante.

Chi perde paga

Il meccanico ha qualche responsabilità se vi rubano l’auto? Se non sono state messe in atto le condizioni necessarie per impedire il furto, è altamente probabile che il cliente possa rifarsi su di lui/lei in caso di sparizione della vettura. Non siamo certo noi a dirlo ma una sentenza emessa dalla Cassazione qualche anno fa che lascia poco spazio alle interpretazioni personali.

Parliamo della sentenza numero 3731 risalente al 9 marzo 2012 che fissa il versamento un risarcimento molto pesante da parte del meccanico di un’officina artigianale nei confronti di un cliente, infuriato per il furto della vettura che aveva portato a riparare. Il meccanico avrebbe dovuto versare la bellezza di 11.000 Euro al cliente scontento perchè le misure di sicurezza erano state giudicate “insufficienti” dall’assicurazione stipulata proprio in officina che si era rifiutata di pagare.

Team Canva 17_09_2022 Quattromania
“Va bene ragazzi, avete montato mine antiuomo e trappole laser? Qui nessuno ruberà nulla!” (Canva)

E quali sarebbero queste misure insufficienti? In quel caso, il meccanico si era affidato ad una catena con lucchetto che il ladro aveva facilmente distrutto, penetrando nel locale e facendo quello che ha fatto. Se l’officina fosse stata fornita di un radioallarme – ha affermato il Magistrato in quell’occasione – sarebbe stata l’assicurazione a pagare. Tenetelo a mente se operate nel settore e non sapevate questa cosa…