Carburanti “economici”: se usi questo al posto del diesel rischi davvero grosso | Le conseguenze sono irreversibili

Questo sistema che stiamo per illustrarvi è molto usato per sfuggire ai costi proibitivi del carburante ma non imitatelo affatto! Anche perchè le multe non sono salate, sono molto, molto peggio.

Tempo fa vi abbiamo parlato di una delle multe più esose che potete ricevere al volante della vostra automobile. Oggi, ne abbiamo trovata un’altra, una violazione molto particolare ma anche molto attuale vista la situazione complessa che l’Europa intera sta affrontando in seguito all’emergenza di approvvigionamento di carburante.

Fila al gas inews 05_04_22 Quattromania
Fila al distributore: scene che vedremo per un bel po’ (iNews)

Ci sono vari modi per risparmiare carburante in questo difficile periodo storico: si possono usare i mezzi pubblici, ipotizzando che viviate in una città in cui questo servizio è quantomeno decente, si può girare in bicicletta – e se lo fate per l’amor di Dio non mettete in pericolo la vostra salute e quella altrui con manovre spericolate! – e se le distanze ve lo consentono o siete grandi sportivi, si può sempre andare a piedi.

Come sempre però, c’è chi ha aguzzato l’ingegno in una situazione di grande difficoltà decidendo di andare anche contro le regole pur di spendere meno denaro al distributore. Peccato che questa specifica infrazione sia punita in modo davvero severo. Vi diciamo solo questo: con i soldi della multa, potreste comprare un paio di bici elettriche.

Tutti in campagna

A quanto pare, esistono automobilisti che hanno pensato di comprare gasolio agricolo per la propria automobile. Si perchè il carburante destinato ai veicoli che lavorano per mettere il pane in tavola come trattori e mietitrebbia costa molto meno al litro. Ma per acquistarlo vi serve ben più di un amico fattore che vi accompagni al distributore.

Pieno al mezzo Trattori.web 05_04_2022 Quattomania
Un agricoltore ad un distributore di gasolio agricolo (Trattori.web)

Per l’acquisto di gasolio agricolo servono la qualifica professionale che accerta la vostra professione di contadino, il possesso di un terreno all’interno del quale si trovi almeno una macchina per il lavoro nei campi come ad esempio un trattore, la partita IVA, l’iscrizione alla Camera di Commercio e un documento che attesti il tutto.

Se anche riusciste ad ingannare il fornitore in qualche modo, i controlli sono sempre dietro l’angolo: chi dovesse utilizzare gasolio agricolo senza rispettare queste condizioni rischia una multa di 7.000 Euro ed il sequestro dei mezzi con cui ha effettuato il furto – ma non l’auto – e anche tre anni di reclusione. Ne vale davvero la pena? Con quella cifra, vi andate a fare una bella vacanza al mare, lontano da auto, benzina e smog.