Lamborghini: supercar, motoscafi, trattori…e quello che non ti aspetti | La superbike per eccellenza – Foto

La ditta Lamborghini non produce soltanto supercar come si potrebbe pensare. Le officine del Toro infatti sono estremamente capaci anche in altri campi ed una volta si cimentarono pure con le moto.

Se pensate al marchio Lamborghini, la prima cosa che vi viene in mente è senza dubbio una supercar del marchio, che si tratti della Miura se siete dei nostalgici o della Gallardo se amate più i modelli recenti del brand o ancora dell’Urus nel caso abbiate la passione per le automobili extra large. Ma in realtà, sappiamo bene che la creazione di Ferruccio negli anni ha fatto molto di più.

Youtube
Una Lambo su due ruote (YouTube)

La casa Lamborghini innanzitutto originariamente produceva macchine agricole, soprattutto trattori, cosa che rende l’impresa del fondatore ancora più incredibile. Ma non basta: negli anni, abbiamo visto anche barche di lusso ad alte prestazioni con il marchio del Toro, così come linee di abbigliamento e chi più ne ha più ne metta.

Invece, avevate mai visto una motocicletta con il logo del marchio italiano? Siamo convinti di no, ecco perchè non vediamo l’ora di parlarvi della Lamborghini Design 90, sicuramente la motocicletta italiana più assurda – e rara da trovare – di cui abbiamo sentito parlare in questi mesi.

Il Graal della Lambo

La Design 90 nacque nel 1986 tramite una collaborazione tra la casa italiana e la nipponica Kawasaki che fornì i motori. Sembra paradossale che un marchio famoso per le sue prestazioni sportive come Lamborghini non abbia montato un proprio motore sulla sua prima due ruote, ma forse la casa non si fidava della sua scarsa esperienza nel settore delle due ruote.

Bikesrepublic
Al giorno d’oggi, la Design 90 vale una cifra spropositata (Bikes Republic)

Il motore da 1100cc montato sulla due ruote poteva erogare ben 130 cavalli, parecchi per una moto dell’epoca. I componenti giapponesi, italiani e francesi e l’accurato assemblaggio artigianale ridussero il peso a meno di due quintali per una velocità massima di ben 258 chilometri orari: ora si che stiamo parlando di una Lamborghini!

La motocicletta era eccellente sotto tutti i punti di vista per l’epoca meno uno: la riduzione dei costi! La prima serie da 25 moto non venne mai ultimata ed il progetto si fermò quando ne erano state prodotte appena sei. Il costo stimato era troppo alto per la produzione e per recuperare il denaro investito, Lambo aveva dovuto apporre sulla due ruote una targhetta del prezzo pari a circa 13.500 Euro di oggi.

Ti potrebbe interessare anche -> Una Lamborghini acquatica. Ecco il prezzo 

La Design 90, rarissima al giorno d’oggi, è il vero e proprio Santo Graal per qualsiasi collezionista appassionato del marchio italiano. Ciascuno dei sei esemplari in circolazione ha un valore stimato che oscilla tra i 55.000 ed i 75.000 Euro. Non sarà il prezzo di una Reventon ma si fa rispettare, insomma.