Nuova Nissan Micra, alla Fiat non saranno contenti di vederla: ecco quando uscirà

L’ennesimo restyling di una delle più amate automobili giapponesi in Italia. La Nissan Micra è pronta per cambiare abito e tanto per cambiare, sarà anche lei spinta da un motore elettrico.

La Nissan Micra è una di quelle utilitarie eterne, un po’ come l’italiana Fiat 500: forse, deriva da questo la somiglianza tra il nuovo progetto giapponese ed una vettura del marchio italiano? Ma andiamo con ordine, partiamo proprio dal principio. Era il 1982 quando la primissima generazione dell’utilitaria, spigolosa e battezzata K10, entrò sul mercato giapponese. Un anno dopo, eccola arrivare in Europa.

Nissan
Cosa ci aspetta? Il futuro della Micra è qui? (Nissan)

Sono davvero pochi a ricordare questa prima versione della vettura, che appare irriconoscibile se paragonata alla moderna auto giapponese. Al momento, in produzione c’è ancora la quarta generazione (o K14), in vendita dal 2017. Ma le cose potrebbero cambiare rapidamente, anche per via della transizione progressiva all’elettrico.

L’anno scorso, Nissan ha introdotto la Micra K14 GPL, un modello meno inquinante e soprattutto con consumi più contenuti: ma non basta ancora alla casa giapponese, che con un breve teaser caratterizzato da un vedo-non vedo, ha presentato quella che secondo tutti i giornalisti del settore automobilistico è proprio l’erede della nostra piccola utilitaria.

Nissan Micra, un profilo familiare

La Nissan Micra che si intravede nel teaser ha una linea davvero familiare a quella della Fiat 500X. Non si tratta naturalmente di un plagio, lungi dal pensarlo, ma è curiosa la somiglianza tra la Micra del futuro e l’auto italiana, versione extra large dell’utilitaria di punta del gruppo torinese. Vedere per credere.

Nuova Nissan Micra (You Tube)
Nuova Nissan Micra (You Tube)

La somiglianza è forte, che dite? Almeno di profilo. Possiamo però prevedere che il frontale dell’auto subirà un restyling che non snaturi del tutto la linea curva della piccola giapponese. Il progetto nasce come un consorzio con Mistubishi e Renault, tutte pronte a proporre un veicolo elettrico sfruttando questa nuova piattaforma.

L’automobile sarà completamente elettrica e – se tutto va bene e se le voci sono vere – non la vedremo prima del 2024, anche se la Nissan ci ha tenuto comunque a mostrare i denti ai rivali, lanciando il messaggio che il marchio è sul pezzo ed è pronto a fare fronte ai cambiamenti che probabilmente vedremo prima di quanto ci aspettiamo sul mercato.

Ti potrebbe interessare anche -> Quando Micra aggiunse una lettera e tanti cavalli al nome 

Nel frattempo, noi abbiamo un sogno: quando la nostra K14 andrà in pensione tra qualche anno, vogliamo – anzi, pretendiamo – una bella versione sportiva, una Micra R di quarta generazione capace di vedersela con le supercar moderne! Sarebbe una mossa commerciale meravigliosa…