Altro che “muscle car”, avete mai visto la Corvette più italiana di sempre? Un “mostro” da oltre 300 km/h

Il nome Zagato non ha certo bisogno di presentazioni, un po’ come il marchio Corvette. Per fortuna, queste due case hanno deciso di collaborare, una volta, donandoci un’auto che sa molto di anni 60.

Il marchio Zagato ci ha abituato ad uno standard altissimo quando parliamo di vetture uniche e disegnate sul telaio di supercar già in vendita sul mercato ma con la Z06 potrebbe essersi davvero superata. Starete pensando che questo nome non vi è nuovo e avete ragione.

Bc
Vista aerea dell’auto (CarBuzz)

Nata nel 2014, la C7 Corvette Z06 costituisce la settima generazione di una delle supercar americane più famose nonché una delle sportive più longeve al mondo. L’auto è andata abbastanza bene sul mercato, anche se non è la versione più ricercata dagli appassionati.

Sicuramente però la collaborazione con Zagato che ha preso alcuni componenti della Z06 per ridare vita ad un mito del passato italiano farà venire l’acquolina in bocca a chiunque abbia ancora spazio nel suo garage dei sogni ed un conto in banca piuttosto robusto. Guardate a che auto si ispira il suo design…

Ti potrebbe interessare anche -> Corvette omaggia i 50 anni di storia 

Un incontro tra culture

Nata nel 2017 da un sorprendente mix di culture, la Zagato Z06 – conosciuta in Europa come Iso Rivolta GTZ – omaggia un mito degli anni 60, proprio la Iso Rivolta originale, supercar prodotta da un marchio che è incredibilmente più famoso per una microcar, la Isetta che è stata pure prodotta su licenza dal colosso germanico BMW.

c
Stile italiano, potenza americana (CarBuzz)

Ti potrebbe interessare anche -> Zagato, quando Giappone e Italia collaborano | E’ tutta spigoli

Costruita a partire dalla supercar americana di cui monta pure il motore V8 da 660 cavalli, la Z06 è stata costruita in appena una ventina di esemplari di cui uno solo attualmente negli USA. I dettagli estetici parlano da soli, potete dare uno sguardo all’auto e rendervi conto della sua esclusività…o cambiare paio di occhiali.

Ti potrebbe interessare anche -> L’auto italiana che ha predetto la Smart 

Le prestazioni dell’auto la pongono perfettamente alla pari con tante supercar del periodo: abbiamo una velocità massima di 313 chilometri orari ed uno 0-100 che si ottiene da ferma in appena 3,7 secondi. Sul mercato, auto come questa sono ricercatissime. Una è stata recentemente battuta all’asta: si trattava proprio dell’unica americana del gruppo.