Finiti i soldi nel 2021: addio a bonus, incentivi ed ecotassa | Cosa ci aspetta nel 2022

Finito l’anno 2021 e con esso anche gli incentivi per le auto green. Addio pure all’ecotassa e al bonus per le stazioni di ricarica.

La fine dell’anno 2021 è coinciso con la fine di un triennio di incentivi al mondo dell’automotive. Infatti, nella nuova legge di bilancio sono meno di 150 i milioni  per il settore, mentre non c’è traccia al momento di nuovi bonus per le auto elettriche.

auto ecotassa
Ecobonus auto (ecobonus.mise-gov.it)

Addio, pure, alla famosa ecotassa e al bonus per l’installazioni delle stazioni di ricarica per le macchine con motorizzazione meno inquinante. Tuttavia, nel 2022 dobbiamo comunque aspettarci dei provvedimenti ulteriori come già visti nel 2021, a favore della transizione ecologica nel mondo automotive.

Inoltre, già si riparla di ecotassa ma in modo differente. Difatti, è stato proposto di tassare le automobili più inquinanti in modo maggiore, così da ricavare un tesoretto per riuscire a dare ai cittadini che lo vorranno, un nuovo bonus per l’acquisto di vetture elettriche.

Potrebbe interessarti >>> Codice della strada, novità per gli automobilisti: multe che superano i 600 euro per chi fa il “furbo”

Automotive, servono aiuti importanti

Come detto, per l’automotive servono aiuti importanti affinché la transizione ecologica proceda spedita e non si areni al solo anno 2021. I bonus hanno aiutato e anche nel 2022 dovranno essere decisivi per riuscire a portare ancora meno emissioni nell’ambiente.

Auto elettriche benzina diesel 2035
Auto elettriche

Potrebbe interessarti >>> Gli autovelox sono i “bancomat” delle amministrazioni, ma che fine fanno i soldi? La bufera e il cambiamento

Per farlo, però, il Parlamento italiano sta andando parecchio a rilento. Infatti, a parte i famosi 150 milioni succitati, non ce ne sono altri previsti per quest’anno appena iniziato. Mentre riguardo un ritorno dell’ecotassa, si dovrebbe aggiungere un’ulteriore fascia di emissioni.

Ciò, in pratica, vedrebbe l’aggiungersi dei veicoli da 161 a 190 g/Km che sarebbero tassati maggiormente causa maggior inquinamento. È chiaro che il tutto è ancora in divenire, ma ci si aspetta un aiuto concreto e maggiore per portare tante più persone sulla strada dell’elettrico.