Formula 1, lotta mondiale e non solo: Ferrari “asfalta” McLaren

Le ultime 3 gare di fila hanno ridisegnato la classifica costruttori a favore di Ferrari, che ha fatto molto più punti di McLaren.

Le ultime 3 gare di F1 ci hanno mostrato una grande lotta in testa alle classifiche mondiali, sia piloti che costruttori. Mercedes è davanti nei costruttori, mentre Verstappen con la sua Red Bull è davanti per quanto riguarda i piloti, con 8 punti su Hamilton.

Il cosiddetto triple header, però, non ha solo fatto avvicinare l’inglese all’olandese, bensì ha determinato pure una ridisegno della classifica costruttori per quanto riguarda il terzo posto. Questa, adesso, va decisamente a favore di Ferrari.

sainz ferrari mclaren
Carlos Sainz (lapresse)

La rossa di Maranello, infatti, è riuscita a fare ben 47 punti negli ultimi 3 weekend di F1. La rivale McLaren, invece, è stata completamente asfaltata e di punti ne ha fatti solo 4. Di certo, una situazione non facile per la scuderia di Woking.

Potrebbe interessarti >>> Meteore in Formula 1: la famosa casa giapponese che fece il flop nella massima serie | Nessuno la ricorda

Ferrari vs McLaren: in Arabia il primo matchpoint

I 47 punti contro i soli 4 punti fatti da Ferrari nei confronti di McLaren negli ultimi 3 weekend di gara di F1, permettono alla scuderia di Maranello di avere già a Jeddah, in Arabia Saudita, il primo matchpoint per prendersi matematicamente il terzo posto nel mondiale costruttori.

leclerc ferrari mclaren
Charles Leclerc (lapresse)

Potrebbe interessarti >>> Formula 1, si combatte per il mondiale | Ma c’è un secondo “titolo” da aggiudicarsi, scopriamo quale

Ma anche senza avere la matematica certezza dopo la prossima gara in Medioriente, infatti, è quasi sicuro che la Ferrari possa farcela. Ciò sia per via della mancanza di aggiornamenti da parte dei rivali inglesi, sia perché al 95% chi occuperà le prime posizioni nelle 2 gare restanti sono Mercedes e Red Bull.

Questo porta una certa tranquillità a Maranello, che come già più volte annunciato, non vede l’ora di finire il 2021 e di buttarsi nel 2022. Per la prossima stagione la scuderia italiana ha grandi obiettivi, su tutti tornare competitivi e vincere le gare.