Alfa Romeo Giulia Quadrifoglio come non l’avete mai vista | La Germania l’ha resa unica

Se c’è un’automobile che ha colpito gli appassionati di tutto il mondo negli ultimi anni quella è l’Alfa Romeo Giulia Quadrifoglio che adesso verrà ulteriormente modificata

Se c’è un’automobile che fa battere i cuori di milioni di persone nonostante sia stata costruita recentemente, quella è l’Alfa Romeo Giulia Quadrifoglio.

Alfa Romeo Giulia Quadrifoglio Manhart
Alfa Romeo Giulia Quadrifoglio (alfaromeo.it)

Potrebbero interessarti>>> Nuova Alfa Romeo Giulia Quadrifoglio: restyling “si fa per dire” | Caratteristiche e prezzo

Prodotta sul mercato italiano ed internazionale a partire dal 2016, sia per eleganza – in pieno stile Alfa – che per potenza del motore ha conquistato subito il mercato.

Nel 2021, infatti, è ancora tra le migliori vetture che l’automotive possa proporre ad appassionati, collezionisti o semplici compratori. Il suo motore supera i 510 Cv di potenza. La velocità quindi non manca proprio a quest’Alfa; ma c’è anche chi non si sa accontentare, come quegli straordinari “pazzi” di Manhart.

Alfa Romeo Quadrifoglio, Manhart la “rimodella”: un “mostro” da oltre 650 Cv

Tanto per cominciare, è doveroso presentarvi Manhart. Un team di sognatori ed amanti delle automobili che da 35 anni ha il solo obiettivo (mica semplice) di ottimizzare e rendere il più prestazionali possibili veicoli sportivi e di lusso. Si trovano a Wuppertal in Germania e inizialmente, proprio di auto tedesche come la Bmw, si occupavano.

Alfa Romeo Giulia Quadrifoglio Manhart
Alfa Romeo Giulia Quadrifoglio Manhart

Potrebbero interessarti>>> Il cambio manuale più costoso del mondo vale più di una Giulia Quadrifoglio

Andando avanti, però, l’impresa ha ampliato decisamente la collana di auto di cui si occupava arrivando anche a mettere mano sull’Alfa Romeo Giulia Quadrifoglio.

Gli amici tedeschi si sono permessi di rinominarla Manhart Giulia QV600 e hanno pure esagerato rendendola addirittura più potente dell’originale dotandola di ben 653 Cv. Il cambio conta otto marce, mentre non è stato confermato niente su accelerazione e velocità massima del “nuovo” veicolo. Sono state modificate anche le sospensioni e montato un nuovo set di ruote da 20 pollici.

Alfa Romeo Giulia Quadrifoglio Manhart
Alfa Romeo Giulia Quadrifoglio Manhart

Potrebbero interessarti>>> Accordo tra inglesi e russi: Bentley Bentayga omaggia il balletto | Ecco il primo dei 5 modelli

Non sono stati dimenticati nemmeno gli esterni dell’auto italiana (livrea modificata con il giallo ad accompagnare una colorazione quasi interamente nera). Ne verranno prodotti soltanto 10 esemplari dal costo stellare – ma per chi ama la velocità nemmeno troppo – di 119.500 euro.