In monopattino ad oltre 100 km all’ora | E’ tutto vero, il video è incredibile

Ormai non si parla d’altro, il monopattino elettrico. Ma c’è chi li spinge a velocità impressionanti, in questo caso la sicurezza è d’obbligo.

Monopattino eSkootr 2
Il Monopattino eSkootr

L’Electric Skootr Championship (eSC) vuole promuovere la portata e il potenziale di questo nuovo movimento di mobilità attraverso questo nuovo sport per l’e-mobilità. Il campionato dovrebbe tenersi alla fine del 2021. Sei gare in totale, i mezzi della competizione possono raggiungere i 100 km/h

Il campionato

monopattino da corsa
Gara e-skootr (Facebook)

La creazione di una piattaforma di advocacy è sempre stata una parte essenziale della visione di eSC. La missione di correre con uno scopo non si concentra solo su scelte di mobilità più intelligenti, più sicure, più sostenibili e più inclusive. Ma anche sui passi politici globali necessari per garantire che queste scelte diventino realizzabili.

Un impegno basato sulla scienza per la sicurezza. E’ un requisito fondamentale per qualsiasi serie di corse e il motorsport è stato a lungo riconosciuto come un potenziale incubatore e acceleratore per l’innovazione e il trasferimento di tecnologie socialmente rilevanti.

L’ eSkootr mira ad applicare le migliori innovazioni in materia di sicurezza e sostenibilità. Dalla pista all’esperienza di micromobilità dell’utente quotidiano. Incoraggiando a sua volta città più vivibili in tutto il mondo. Senza un precedente di eScooter da corsa esistente, il team ha guardato al crescente mercato degli eScooter per stabilire una specifica di riferimento. Anche nella fascia alta del mercato, uno scooter da strada ad alte prestazioni richiede ancora un compromesso per gestire le superfici imprevedibili e gli ostacoli che si trovano nel mondo reale.

Una pista non ha dossi, cordoli o superfici rotte. Quindi un eScooter da corsa può viaggiare ancora più veloce. Il che richiede ulteriori regolazioni per garantire stabilità alle velocità di gara. Le sei gare che dovrebbero presto essere messe in programma, vogliono quindi coniugare la nuova tecnologia, con la mobilità ecologica. L’obiettivo primario di eSkootr era più potere. Quindi rendere la carrozzeria più lunga, più bassa e più leggera per affrontare in sicurezza le velocità su una superficie liscia della pista.

In monopattino a 100 all’ora

L’obiettivo iniziale dell’azienda eSkootr era quello di raggiungere una velocità massima di 100 km/h  su piste di 400-1000 m costruite nei centri urbani, prendendo in modo efficace la linea di base di un eScooter dalle prestazioni ma aumentandola in modo significativo.

Volendo le massime prestazioni per l’eSkootr, eSC ha scelto di far funzionare non un motore, ma due, aggiungendo un motore aggiuntivo alla ruota posteriore e anteriore. Nel mondo del motorsport a due ruote, questo ha reso l’eSkootr quasi unico. Sotto la pelle, anche il design del telaio sarebbe un nuovo territorio per un eScooter così performante. Inoltre, il design del prototipo avrebbe richiesto interasse, altezza di marcia e tolleranze delle sospensioni regolabili, poiché tutti erano sconosciuti. All’inizio dei test, il feedback del pilota avrebbe modellato l’assetto e l’eventuale design dell’eSkootr finale.

Il telaio doveva essere robusto e sicuro, sia per la stabilità di guida che per proteggere le apparecchiature elettriche all’interno, quindi la fibra di carbonio era il materiale preferito. Anche la sicurezza per ingegneri e meccanici era importante, con il risultato di un livello di tensione nominale della batteria inferiore a 60 V.

Sfruttando le piccole celle agli ioni di litio, il pacco batteria deve essere ben imballato per adattarsi all’interno del telaio e fornire la gamma di 1,5 kW/h necessaria per le manche e le finali di eSC. L’uso di due motori richiede anche due inverter ad alta capacità di corrente per trasferire gli alti livelli di potenza dalla batteria. Ancora una volta, anche questi devono essere nascosti all’interno del telaio, con i cavi che si estendono su ciascuna ruota. Con una potenza di 2 x 6 kW, l’eSkootr può produrre 16 CV, una quantità non trascurabile considerando il suo peso massimo di 35 kg e gli stretti confini dei binari su cui si trova.