Le supercar “taroccate” nel B-Movie: il risultato è ridicolo – Video

Il film è imbottito di scazzottate non troppo credibili. Ma anche di inseguimenti ad alta velocità. Ancor meno credibili

Il titolo è da B-movie. La durata, pure. Gli attori, non ne parliamo. Ma anche le macchine, fabbricate a basso costo (e male) per riprodurre supercar quali Ferrari F40 e Lamborghini Countach. E’ il non troppo memorabile film “One man army”, in italiano, “Giustizia a mani nude”.

“Giustizia a mani nude”

Dolph Lungren
Dolph Lungren (web source)

La trama è di quelle più viste nei film sulla vendetta, tra cattivoni e autorità corrotte. Per scoprire la verità sulla morte del nonno, il protagonista Jerry Pelt combatte senza esclusione di colpi contro numerosi criminali, incluso lo sceriffo corrotto di una piccola città ancor più corrotta. Per raggiungere la propria sete di giustizia, ma anche per mettere fine a loschi giri di contrabbando, gioco d’azzardo e prostituzione.

Film del 1994 di appena 79 minuti, con Jerry Trimble, Melissa Moore, Dennis Hayden, Rick Dean. Regia di Cirio H. Santiago per una produzione tra Stati Uniti d’America e Filippine. Il protagonista è un campione di kickboxing, quindi il film è imbottito di scazzottate non troppo credibili. Ma anche di inseguimenti ad alta velocità. Ancor meno credibili.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Una replica Lamborghini costata come una originale, e non solo.. La storia

Le auto false

Anche perché, grandi manovre e sgommate sono fatte a bordo di auto palesemente taroccate. Ma il punto non è questo. La vera notizia è la bassissima qualità delle riproduzioni. E, del resto, non sarebbe altrimenti un B-Movie.

E così, il rombo e la potenza della Ferrari F40 dovrà essere solo immaginato guardando “Giustizia a mani nude”. Difficile sapere che tipo di caratteristiche avesse la versione falsa. Ma di certo non il motore 8 cilindri a V di 90 gradi con cilindrata pari a 2.936,25 cm³. Né la potenza massima erogata poteva essere di 478 CV (352 kW) a 7000 giri/min, coppia massima 577 Nm a 4000 giri/min. In comune, forse, c’erano solo le 5 marce.

E vale anche per la Lamborghini Countach nera che nel film sfreccia proprio andando a sportellate con la Ferrari F40. Nemmeno ipotizzabile credere che avesse una delle motorizzazioni previste dalle diverse versioni della Lambo: il Lamborghini V12 da 440 CV.