Luigi Di Maio: altro che auto blu, la sua macchina è davvero un pezzo unico

Luigi Di Maio ha nascosto fino ad oggi la sua “preziosa” auto, a cui sembra sia particolarmente legato.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Luigi Di Maio (@luigi.di.maio)

Luigi Di Maio nato ad Avellino il 6 luglio 1986, è il ministro degli esteri più giovane mai entrato il parlamento. Dopo il diploma Di Maio si iscrive alla Facoltà di Giurisprudenza, che lasciò per sostenere i gli attivisti del Movimento 5 Stelle.

Prima di entrare a far parte del gruppo politico, il ministro svolge svariati lavori, dal più umile come il manovale e lo steward al più nobilitante come il tecnico informatico e l’assistente di regia.

Nel 2013 viene eletto vicepresidente della Camera dei Deputati e nel 2016 viene proclamato responsabile degli enti locali per il Movimento 5 Stelle.

Il 22 gennaio 2020 si dimette dalla carica di responsabile del partito Movimento 5 Stelle, rilasciando una dichiarazione che ha lasciato tutti a bocca aperta: “stanno nelle retrovie e vengono al fronte solo per pugnalare alle spalle”, riferendosi ad alcuni membri del partito poco “motivati”.

La vita privata del Ministro degli Esteri è costellata di relazioni dalle più longeve a le più corte ma non meno passionali, ma da ormai 2 anni la sua dolce metà è la giornalista Virginia Saba.

Potrebbe interessarti>>>Alessandro Nannini e Alex Zanardi, quando il destino non è scritto.

L’auto del Ministro, per la serie: “resto umile”

Mini Cooper di Luigi Di Maio (Motori.virgilio.it)
Mini Cooper di Luigi Di Maio (Motori.virgilio.it)

Potrebbe interessarti>>>Tuning: altro che Countryman | All’asta la Mini di Indiana Jones

Luigi Di Maio oltre alla sua compagna Virginia Saba, ha una seconda fidanzata. La seconda fidanzata del Ministro sarebbe una Mini Cooper del 1993, completamente ristrutturata da lui stesso portandola con sé all’intervista con Vanity Fair.

La Mini Cooper è l’iconica piccola della casa britannica, che grazie alle sue dimensioni e al grande ma piccolo motore da 1,3 litri che produce 63 cavalli e 95 Nm di coppia, che con i suoi 635 chili di peso scatta da 0 a 100 in soli 12,5 secondi ed una velocità massima di 148km/h. Verniciata del colore più patriottico dell’auto, il British Green, l’auto sembra appena uscita dal concessionario grazie all’intervento del Ministro.

Per lui la Mini è la donna che ha sempre desiderato e proprio come vuole lui per questo la considera la sua seconda fidanzata. Per avere un Mini Cooper del ’93 oggi bisogna sborsare ben 15.000 euro per un auto in perfette condizioni.