Pioggia di contributi per l’acquisto di auto nuove| Ecco come ottenerli

Sono ben 30 i milioni di euro stanziati. Le tranche a cui possono aderire gli automobilisti sono due. A partire dal 17 giugno

Auto elettriche 2
Il mercato dell’elettrico vicino a una rivoluzione? (Getty Images)

Appena pochi giorni fa, la Giunta Regionale della Lombardia aveva deliberato un provvedimento di rimborso per chi aveva pagato il bollo auto 2020. Ma adesso, arrivano altre buone notizie per gli automobilisti.

30 milioni per acquistare auto ecologiche

Attilio Fontana
Attilio Fontana (Getty Images)

La Regione guidata dal leghista Attilio Fontana punta a nuovi incentivi relativi al mondo dell’auto. E i cittadini non possono che gradire. Il provvedimento riguarda l’acquisto di auto a basse emissioni. La Giunta Regionale della Lombardia ha stanziato ben 30 milioni di euro a bilancio. Si tratta, peraltro, di una somma a fondo perduto. Misura cui le pubbliche amministrazioni hanno fatto ricorso moltissimo in questi duri mesi di pandemia da Coronavirus.

Si tratta di due tranche di denaro. La prima da 12 milioni, la seconda da 18 milioni. Il primo blocco è destinato a chi aveva fatto richiesta per i contributi precedenti, senza però ricevere alcunché per via delle troppe richieste ricevute dalla Regione. I 18 milioni, invece, hanno un percorso diverso. Saranno infatti i concessionari ad anticipare la somma, che successivamente verrà rimborsata dalla Regione Lombardia. E’ quindi una misura destinata a chi ha intenzione di comprare in tempi rapidi una vettura elettrica o ibrida.

Tutto, comunque, è collegato alla demolizione della vecchia auto. Così la Lombardia vuole infatti combattere anche il tasso di inquinamento che, notoriamente, in città come Milano è elevatissimo. L’acquisto della vettura ecologica dovrà avvenire contestualmente alla demolizione di un’auto a benzina Euro 0, 1 o 2 oppure diesel fino all’Euro 5. Ma nella documentazione da presentare dovrà essere certificato che tali vetture sono nella disponibilità del proprietario da prima dell’1 gennaio 2020.

Come ottenere gli incentivi

Euro moneta
Pioggia di incentivi in arrivo (Getty Images)

I contributi stabiliti dal Pirellone vanno dai 1000 ai 4000 mila euro. Il bonus può essere cumulato ad altri incentivi statali. Ma un paletto insuperabile per l’accoglimento della pratica è la rottamazione a eccezione che per l’acquisto di un’auto elettrica. Le domande possono essere inoltrate a partire dal 17 giugno.

Ovviamente il range degli incentivi varia a seconda dell’auto che si acquisterà. Si va da un minimo di 1000 euro per le vetture con emissioni 110<Co2≤145 g/km e con NoX ≤ 126 mg/km (Euro 6D-Temp benzina, metano, gpl o ibride oppure Euro 6D diesel). 1500 euro per le auto con emissioni 110<Co2≤145 g/km e con NoX ≤ 85.8 mg/km (Euro 6D benzina, metano, gpl o ibride) e con con emissioni 60<Co2≤110 g/km e con NoX ≤ 126 mg/km (Euro 6D-Temp benzina, metano, gpl o ibride oppure Euro 6D diesel). 2000 euro per le macchine con emissioni 60<Co2≤110 g/km e con NoX ≤ 85.8 mg/km (euro 6D benzina, metano, gpl o ibride) e con emissioni di Co2 ≤60 g/km e con NoX ≤ 126 mg/km (euro 6D-Temp benzina, metano, gpl o ibride oppure euro 6D diesel). 2500 euro per le auto con emissioni di Co2 ≤60 g/km e NoX ≤ 85.8 mg/km (euro 6D benzina, metano, gpl o ibride). E, infine, ben 4000 euro per le auto a zero emissioni.