Bella, anzi bellissima, ma un nome “d’arte” ci stava bene – Pambuffetti PJ01

Juri Pambuffetti realizza il proprio sogno: “Per me esiste una sola macchina da corsa: la monoposto”

Pambuffetti pj3
La Pambuffetti PJ01 (da Facebook)

Saranno costruiti 25 esemplari, dal prezzo di un milione e mezzo di euro ciascuno. La Pambuffetti ha scelto la vetrina del MIMO Motor Show di Milano per annunciare la produzione della PJ01.

Il progetto che parte dall’Umbria

Pambuffetti Pj4
La Pambuffetti PJ01 in mostra a Milano (da Facebook)

Il progetto nasce nel 2017 dalla mente di Juri Pambuffetti, che inizia in Umbria circa 40 anni fa nell’officina del padre Giuseppe. A 11 anni guida addirittura una Porsche. Insomma, un’infanzia in cui è cresciuto a pane e automobili. “Per me esiste una sola macchina da corsa: la monoposto” ama dire.

La PJ101 è quindi una sua creazione a tutti gli effetti. A cominciare dalle iniziali, fino alle caratteristiche. Il peso/potenza, innanzitutto: 1,3 chilogrammi per ogni CV, grazie alla fabbricazione in alluminio e carbonio.

La Pambuffetti PJ01 è stata una delle attrazioni che ha suscitato maggiore curiosità nel MIMO Motor Show di Milano. Non solo ammirata in Piazza Duomo. Nel corso della seconda giornata del Motor Show, si è anche esibita sul tracciato di Monza.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> L’auto di serie che fa da 0 a 100 km/h come una monoposto di F1

Una F1 da strada

Pambuffetti Pj2
La Pambuffetti PJ01 (da Facebook)

Ed è proprio la volontà di portare l’esperienza di guida di una monoposto da Formula 1 su strada ad animare il progetto di Pambuffetti. I tratti distintivi riguardano la meccanica, ma anche il design. Per esempio, la parte anteriore, pungente per tagliare l’aria o lo scarico centrale nella parte posteriore. E, ancora, le portiere ad ali di gabbiano.

Ma il tratto caratteristico delle F1 è la posizione di guida. E, in tal senso, la Pambuffetti PJ01 vuole riproporre quella postura distesa, tipica dei piloti dei bolidi da circuito. Così come il volante può essere sganciato. Proprio come nelle monoposto da gara.

Se si parla di vetture da Formula 1, però, ciò che più conta è il motore. La Pambuffetti PJ01 monta un V10 aspirato da 5.2 litri con potenza variabile da 700 a 820 CV. Il cambio èsequenziale a sei marce. L’impianto frenante è con dischi anteriori a 380 mm e posteriori a 365 mm. I cerchi sono in lega superleggera e prodotti dalla OZ.