24h di Le Mans, tutto in famiglia: Peugeot corre con i Magnussen

Kevin e Jan Magnussen, padre e figlio, correranno con Peugeot la prossima 24h di Le Mans. Questo non è un inedito per il WEC.

Gli appassionati di motorsport sono già pronti e stanno facendo il countdown per la prossima 24h di Le Mans, che si correrà tra 21 e 22 agosto 2021. A prendervi parte, anche Peugeot High Class Racing, nella classe LMP2 (Le Mans Prototype), dove il numero 2 sta per mostrare l’inferiorità rispetto alla LMP1  più performante e che vince la gara.

Per la casa francese, correranno Kevin e Jan Magnussen, padre e figlio che si alterneranno insieme a Anders Fjordbach. Dunque, Kevin, dopo la fine dell’avventura in F1 con la Haas, torna in pista in una delle gare più difficili al mondo, mentre Jan ritorna a guidare dopo il 2019, in cui corse nel Touring Cup danese.

L’accoppiata padre-figlio, cercherà di portare la vittoria per Peugeot, dopo l’infausto risultato di High Class Racing dell’anno scorso. Infatti, la scuderia si classificò 55esima in classifica generale, e terz’ultima nella classe LMP2.

Potrebbe interessarti >>> F1, Mercedes trema dopo Imola: guai in vista per Portimao-VIDEO

Coppia padre-figlio a Le Mans, non è un inedito

andretti le mans
Famiglia Andretti (Getty Images)

L’accoppiata padre-figlio dei Magnussen, con Kevin e Jan pronti a darsi il cambio insieme a Fjordbach, non è un inedito per la 24h di Le Mans. Già in passato, infatti, c’è stata la famiglia Andretti, con il grande Mario e suo figlio Michael.

La prima volta, risale al 1982, quando l’auto fu squalificata per irregolarità. Poi, le altre volte sono state nel 1983 con il 3 posto assoluto conquistato, nel 1988 anno in cui corse con loro anche John Andretti, cugino di Michael e nipote di Mario, e infine nel 1997.

Potrebbe interessarti >>> La FIA investe sull’elettrico: in arrivo Electric GT Racing

Ancora, un’altra accoppiata padre-figlio a Le Mans, vede protagonisti altri statunitensi come Derek e Justin Bell, che hanno corso insieme nel 1992, e nel 1995, ottenendo in questa seconda occasione il 3 posto assoluto e il secondo per quel che riguarda la classe.

Infine, ci sono anche Martin e Alex Brundle, britannici, che hanno corso insieme nel 2012, però deludendo in quanto si sono classificati solo ottavi in LMP2, e 15esimi per quel che riguarda la classifica generale.

La coppia padre-figlio di Kevin e Jan Magnussen, dunque, non è un inedito nel mondo delle corse, e soprattutto a Le Mans. Certamente, ci sarà una grande attenzione su i due piloti danesi. Difatti, Kevin deve dimostrare di valere nonostante le brutte prestazioni in F1, e Jan deve mostrare tutto il suo valore nonostante l’età che avanza.