Suzuki, innovare per continuare a vincere: la passione prima di tutto

Giorni importanti per Suzuki, la casa giapponese ha rinnovato il contratto in MotoGP e sta per iniziare il suo tour di prove in Italia.

suzuki motogp
Joan Mir pilota della Suzuki campione del mondo MotoGP (Getty Images)

La Suzuki è una casa storica per quel che riguarda le moto. Negli ultimi anni, ha sempre saputo innovare se stessa e i veicoli prodotti, non solo a due ruote. In più, gli ultimi giorni sono stati portatori di grandi novità.

La casa giapponese, infatti, ha ufficialmente rinnovato il suo contratto con la MotoGP fino al 2026. Questa decisione, arriva dopo quelle già fatte da tutte le case presenti nella massima serie del motomondiale, ad eccezione di Aprilia, che però potrebbe farlo presto.

Si tratta, evidentemente, di continuare l’ottima strada intrapresa negli ultimi anni, in cui la Suzuki è riuscita a avvicinarsi sempre di più al titolo piloti, per poi raggiungerlo l’anno scorso, con la vittoria di Joan Mir. Per farlo, la moto giapponese si è dimostrata la più costante in assoluto in tutte le gare, e questo ha permesso di ottenere più punti di tutti gli altri.

Potrebbe interessarti >>> Emula, la moto del futuro a zero emissioni, con un sound da “brivido” – VIDEO

Suzuki, all’avvio il Demo Ride Tour 2021

suzuki demo tour ride
Suzuki Demo Ride Tour 2021 (suzukitour.it)

Come detto, Suzuki è riuscita a innovare non solo i suoi veicoli, ma anche la sua identità nel corso degli anni. Proprio in funzione di questo, ecco il Demo Ride Tour 2021, che servirà agli appassionati italiani per provare le moto della casa giapponese.

Dal 24 aprile, infatti, si potranno provare in varie località del Centro e Nord Italia, i modelli Hayabusa, erede della grande tradizione iniziata nel lontano 1999. Difatti, chi vorrà, potrà provare la nuova versione del 2021, capace di arrivare a 190 cavalli grazie al motore 4 cilindri di cui è dotata. Principalmente, però, a farsi notare è la piattaforma inerziale, che garantisce un maggiore controllo elettronico.

Potrebbe interessarti >>> Quando Honda ha travestito la moto in auto con il TURBO

Oltre alla Hayabusa, gli appassionati potranno provare anche altri tipi di Suzuki. Infatti ci saranno: Katana Jindachi,SV650, V-Strom 650 XT e infine, il Burgman 400. Chiaramente, per partecipare e provare i veicoli, bisogna iscriversi tramite sito.

Suzuki, dunque, continua la strada per l’innovazione, ma anche per la solidità. Il rinnovo con la MotoGP vuol dire una sola cosa, ovvero continuare a vincere nella classe regina del motomondiale, così da attirare sempre più appassionati nei negozi.