Papu Gomez e la Porsche distrutta: un insegnamento sulla guida sicura

Il Papu Gomez continua a far parlare di se, non per il calcio, ma anche riguardo la passione per le auto.

Porsche Cayman (Getty Images)

Il Papu Gomez quest’anno non ha avuto una stagione felice all’Atalanta. Dopo il litigio con Gasperini, infatti, è stato ceduto a gennaio al Siviglia, ma se in Champions in due partite ha segnato un gol e fatto 2 assist, in Liga ha messo a referto una sola rete e nessun passaggio chiave per i compagni, deludendo non poco.

A far discutere, comunque, in queste ore, è la sua passione per le auto. In particolare, arriva un aneddoto risalente al suo periodo al Catania, dieci anni fa. Difatti, il Papu Gomez di ritorno da una partita che aveva garantito la salvezza al club siciliano, si è schiantato a bordo della sua Porsche.

L’argentino, che come dicono i suoi compagni, non è un pilota bravo come quando scende in campo, ha così rovinato un’automobile di lusso, acquistata solo tre mesi prima. Inoltre, è stata l’ultima volta che ha guidato una macchina del genere, da quel giorno solo utilitarie.

Potrebbe interessarti >>> Fast and Furious, quante auto distrutte: il loro valore è altissimo. Video

Papu Gomez e la Porsche distrutta, i fatti

Andando a spulciare più precisamente i fatti, ecco che la storia della Porsche poi distrutta dal Papu Gomez, inizia qualche tempo prima. Appunto tre mesi prima, Maxi Lopez che ha la passione per le auto e che guidava una Ferrari, convince il connazionale a comprare la macchina tedesca di lusso.

Per Gomez, è l’errore più grande della sua vita. Infatti, come già detto di ritorno da una partita fondamentale per il Catania, era andato a bere con i compagni. Dunque, cosa che non si deve fare, si mette alla guida da brillo. Dal suo stesso racconto, non vede una curva e finisce fuori strada.

Potrebbe interessarti >>> Demi Moore, mostra il gioiello di famiglia, una Porsche 356sc del 1965

La Porsche, difatti, ne è uscita distrutta, ma in soccorso del Papu arrivò Mariano Izco. Anche lui argentino, ha aiutato il compagno e amico, che chiaramente era un po’ sotto shock. Si può certamente dire, che il centrocampista si comportò alla grande.

Papu Gomez, dunque, come succitato, non ha mai più guidato super auto. Per lui solo utilitarie, e vista la storia è meglio così. Del resto, questa è un ulteriore insegnamento di come quando si è ubriachi, alticci o brilli, non si deve mai guidare.