Gianni Agnelli: 100 anni di storia, raccontati virtualmente al museo Ferrari.

La Ferrari, inaugura una Mostra “l’eleganza del mito” in onore a Gianni Agnelli, in occasione dei 100 anni dalla sua nascita.

museo ferrari
Museo Ferrari (Getty Images)

Una mostra virtuale, quella Ferrari, denominata ” L’eleganza del mito“, pensata e realizzata per i 100 anni, dalla nascita dell’avvocato, inaugurata nel giorno del suo compleanno il 12 Marzo.

Una collaborazione quella tra la casa di Maranello e Agnelli, che si è consolidata nel 1969, con cinquanta anni di creazioni e personalizzazioni, che il grande” imprenditore” ha regalato alle realizzazioni Ferrari.

La mostra attualmente, sarà svolta in modo del tutto digitale, con dei Tour Live di 30 minuti, totalmente gratuiti, e rimarrà in esposizione fino al 1 Aprile 2021. La speranza era di proseguire la Mostra, dal vivo, con la  riapertura al pubblico. Un’occasione per far toccare con mano, l’emozione che questi esemplari sprigionano.

Ma a causa delle ultime restrizioni, sarà possibile vivere solo in modo virtuale lo straordinario evento, ripercorrendo nel tour offerto, la storia che queste fuoriserie, hanno da raccontare.

Potrebbe interessarti>>>Fiat Dino Spyder, nata a Torino, ma con il cuore Modenese.

Espressione di Stile ed Eleganza

Museo Ferrari
Museo Ferrari (Getty Images)

Per “L’eleganza del mito, Agnelli e Ferrari”, sono stati scelti gli esemplari più esclusivi della storia del Cavallino. Partendo dalla mitica 166MM del 1948, che l’avvocato definì, “Barchetta“, per la sua eleganza, e fu la prima auto di Maranello, personalizzata da Agnelli nello stile, con “nuance” di colore, Blu e verde.

Non poteva mancare la Ferrari 212 Inter, fuoriserie del 1952, famosa per la sua tinta bicolore, blu456 e bianco. La “senza tempo” Coupè 375 America, prodotta nel 1955, dove Agnelli, fece posizionare il prezioso cronografo, al centro del tunnel.

In esposizione troviamo anche la Ferrari 400 Superamerica del 1959, un pezzo unico della collezione, su cui si nota una nuova impronta stilistica. Altra icona che rappresenta gli anni d’oro è la Ferrari F40, richiesta da Agnelli nel 1989, si distingue sia per gli interni, con sedili in tessuto nero, che per la frizione elettronica Valeo.

Potrebbe interessarti>>>Ferrari, anno nuovo sogno nuovo: il riscatto si chiama SF21

Negli anni 2000, sulla base stilistica della 360 Spider,  Il “Presidente Fiat”, affidò a Pininfarina, il progetto “Barchetta”, che si presenta con una Livrea dal colore grigio argento, con toni blu, donata a Luca di Montezemolo, come regalo di nozze.

Altro esemplare, la monoposto di F1 del 2003, che rappresenta la sintesi dello straordinario percorso sportivo del cavallino, un modello che venne dedicato dalla scuderia ad Agnelli scomparso in quell’anno il 24 Gennaio.

John Elkann e Piero Ferrari, esprimono, attraverso questa mostra, tutta la loro stima, per un lavoro che negli anni ha creato un impero. Una raccolta straordinaria di successi, un’insieme di esemplari, che hanno consolidato un legame, considerato il più forte del mondo automobilistico.