E’ in vendita una Fiat 500 usata che costa più di una Rolls-Royce Phantom.

Come spesso facciamo, da appassionati di auto, navigando sul web, ci imbattiamo in annunci di vetture particolari.

Fiat 500 Jolly Ghia
Fiat 500 Jolly Ghia (screenshot autoscout24.it)

Oggi parliamo di un prodotto VIP, un’icona made in Italy, che nel modello presentato, oltre ad avere tantissime differenze rispetto alla versione standard, è caratterizzo da un prezzo record. Stiamo parlando di una Fiat 500 Jolly Ghia Spiaggina, che abbiamo scovato sul sito autoscout24.it.

L’annuncio di vendita appartiene ad un privato, che ha inserzionato la splendida e rarissima vettura a 500.000 euro, più o meno il valore di una Rolls-Royce Phantom Cabrio nuova. La Spiaggina, giallo pallido, in questione, si trova a Cuneo, e come scritto nell’inserzione, sembra essere appartenuta a vari personaggi importanti, nonché nobili italiani.

Da quanto, ancora, riportato nella descrizione del venditore, la Fiat cinquecento, è in perfette condizioni, totalmente originale in ogni dettaglio ed anche i documenti sono quelli dell’epoca. La Fiat scoperchiata, è ovviamente munita di tendalino per il sole originale.

Potrebbe interessarti>>>500 Abarth e la passione per le “Limited Edition” dal 2008 – Foto

La storia della Fiat 500 Jolly Ghia Spiaggina

Fiat 500 Jolly Ghia
Fiat 500 Jolly Ghia Di Mr.choppers – Opera propria, CC BY-SA 3.0

La piccola “aperta”, fu realizzata e prodotta dal 1958 al 1965, non è dato sapere in quanti esemplari poiché i registri storici di Ghia, la carrozzeria che la produceva, sono andati persi nel tempo.

Il progetto, fu ideato e realizzato dal designer italiano, Sergio Sartorelli, all’epoca a capo di Ghia. La base di partenza era la classica Fiat 500 dell’epoca, che forniva sia tutta la parte meccanica che il telaio e la carrozzeria, sapientemente modificata dall’azienda.

La vecchia 500, fu tagliata a partire dal lunotto posteriore in maniera orizzontale, fino ad arrivare al parabrezza anteriore, che rimaneva come quello della versione base. Diversi i paraurti, stavolta, tubolari, come le protezioni che scorrono per tutto il profilo dell’auto. Ridisegnati anche i fanali anteriori, sporgenti rispetto al cofano in cui sono “inseriti”. L’interno poi, vede dei sedili in vimini per sopportare la calura estiva senza “appiccicarsi” sulla finta pelle di quelli di serie della 500.

La parte meccanica, resta esattamente quella della Fiat per eccellenza, con il motore posteriore, bicilindrico raffreddato ad aria.

Potrebbe interessarti>>>La Fiat 500 passa dal “chirurgo” ed a 64 anni rimane sempre giovanile

Da sempre un’auto nata per i VIP

Fiat 500 Jolly Ghia
Fiat 500 Jolly Ghia Di Mr.choppers – Opera propria, CC BY-SA 3.0

La Spiaggina italiana, fin dalla nascita, è stata un’auto considerata, non per tutti. Vuoi per la carrozzeria totalmente aperta che la rendeva difficile da utilizzare in inverno, e che la relegava a seconda o terza auto per la famiglia, ma all’epoca, non c’era ancora il benessere e l’opportunità di possedere più vetture. Anche il prezzo la rendeva IN, perché già all’uscita, costa quasi il doppio del modello di serie.

In effetti negli anni è divenuta famosa per i personaggi che l’hanno posseduta e utilizzata per muoversi scesi dai loro Yacht o nelle enormi tenute di proprietà come golf car. Tra questi volti noti, ricordiamo: Silvio Berlusconi, Aristotele Onassis, Yul Brynner, Enrico Berlinguer.