Anche a Napoli, come a Roma: “Ho preso il muro fratellì” – Video Virale

E’ accaduto nella mattina di ieri, questo particolare incidente d’auto, che, per fortuna, non ha provocato vittime e feriti, ma sta spopolando sui social.

Era successo solo pochi mesi fa un episodio analogo, in cui un video di un incidente contro un muro, ha portato alla “celebrita” l’influencer romano Algero Corretini, in arte 1727 World Star. Il romano aveva postato il video sul suo profilo Instagram e Facebook, ed in poche ore, era diventato virale.

Potrebbe interessarti>>>La Ferrari 812 Superfast del portiere del Genoa distrutta (video)

L’incidente di Gragnano

500 contro il muro

Nell’incidente, invece, di ieri, in provincia di Napoli, a Gragnano per la precisione, un neopatentato, a bordo di una Fiat 500 bianca, dopo aver perso il controllo per l’elevata velocità, è andato a sbattere contro un muro.

La spettacolarità però, è data dal fatto che, dopo l’urto, il muro non ha retto, ed è in parte crollato, quanto bastava per far entrare il muso della fiat, che è rimasto in bilico tra la strada ed una proprietà sottostante.

Le foto dell’accaduto, sembrano quasi un “montaggio”, è imbarazzante vedere una vettura in bilico, con il cofano anteriore che è sospeso a oltre 3 metri dal terreno.


Come detto, nessun ferito nell’insolito incidente, nemmeno il ragazzo che guidava l’auto, che ha subito solo un grosso shock legato all’impatto, ed al rischio di precipitare di sotto.

Il fatto che, sia il conducente, che i proprietari della residenza sotto l’auto, siano rimasti illesi, suona comunque di miracolo divino. In effetti proprio sotto il motore della 500 infilata nel muro, appare una stata della Vergine Maria, anch’essa, miracolosamente illesa nell’impatto. Sorte differente, ha avuto una Fiat Panda parcheggiata a pochi centimetri. Coincidenze? Dipende dai punti vista.

Il video, girato tra le “imprecazioni” del proprietario della Panda danneggiata, ha inizialmente spopolato su TikTok, ed attualmente rimbalza su tutti gli altri social network, e nelle messaggistiche private di Whatsapp.