Un’auto “nata” per evitare di “incollare” la bici al portellone posteriore | Per molti rappresenta un sogno

Questo progetto interessantissimo inizialmente nacque con uno scopo sportivo molto importante. Oggi che le E-Bike sono un oggetto di uso comune per milioni di italiani, potrebbe tornare in voga, non credete? 

Assicurare la bici al portabagagli…che noia. Una fatica inutile quando con un’auto come questa potresti risparmiare minuti preziosi e partire per la vacanza con la tua amata due ruote ecologica.

Bici canta 09_09_2022 Quattromania
Come portarsela in vacanza comodamente (Canva)

Norme severe 

Ormai, sempre più italiani tra semplici amatori e veri e propri ciclisti esperti decidono di partire per le vacanze o per una semplice scampagnata fuori porta con la propria bicicletta: molti di loro partono in auto e si trascinano dietro il velocipede per usarlo in una zona perfetta, con un bel panorama o un’ampia pista ciclabile che per qualche ora faccia dimenticare loro il logorio della vita in una città odierna.

Trasportare una bici in auto però non è molto comodo. Abbiamo visto tempo fa insieme che assicurare la bicicletta è faticoso e macchinoso, ci sono un sacco di regole da rispettare – le trovate nel nostro pezzo a riguardo – che possono pure farvi finire nei guai con la polizia municipale dato che ad un trasporto errato corrisponde una multa molto salata.

Non soltanto rischiate una sanzione: oltre agli 85 Euro che perderete se i vigili vi pescano a trasportare in modo scorretto una bicicletta in auto, potete anche perdere ben tre punti della patente. Questo è davvero troppo: possibile che non esista un sistema migliore per portare la bicicletta in vacanza?

L’auto amica dei velocipedi

In realtà, una soluzione interessante arriva da un marchio insospettabile: Lancia, che a cavallo tra gli anni ottanta e novanta approntò un oscuro concept ancora oggi poco conosciuto. Il veicolo in realtà prese come base una Fiat Cinquecento dell’epoca ed elementi meccanici della Lancia Y: tenetevi forte perchè è qualcosa di davvero particolare.

La 500 Eco Concept come venne chiamata era un prototipo destinato a trasportare le biciclette per il Giro d’Italia in modo più comodo. Metà auto, metà piattaforma di trasporto, non c’è un modo più semplice per dirlo. Questa vettura sacrificava parte dell’abitacolo per poter ospitare una singola bici, caricata in pochi istanti e già pronta a correre appena scaricata dall’auto. Il design del mezzo venne da Zagato, noto per le sue stranezze!

Giro d'italia Instagram 09_09_2022 Quattromania
La concept 500 Eco è davvero assurda: esistono pochissime sue foto (Instagram)

Su questo veicolo unico esistono pochissime informazioni e ancora meno foto disponibili online ma è esistito davvero: sappiamo però per certo che non è mai stato costruito in serie. Forse, oggi che le E-Bike sono così di moda, potrebbe tornare utile a qualche ciclista appassionato? E voi la comprereste se esistesse sul mercato? Fatecelo sapere.