Fermo amministrativo: il fisco non può “toccare” più la tua auto, in questi casi sei salvo

Ci sono diversi casi in cui l’automobile non può essere toccata dal fisco. Tutto ciò che c’è da saper in merito al fermo amministrativo.

Anni di sacrifici nel mondo del lavoro e fatti per pagare il finanziamento di un bene, per poi esserne privato non appena si crea un errore legislativo. Succede spesso e, per quanto non sia del tutto giusto, può passare diverso tempo e si devono superare diversi ostacoli burocratici per poter riottenere ciò che lo stato ha tolto prepotentemente.

Auto con ganasce per fermo amministrativo
Auto con fermo amministrativo (WebSource)

Ovviamente, si va da caso a caso, ma spesso non si riesce a venire a capo di una situazione che sembra essere diretta esclusivamente a un’esproprio non sempre giusto.

Sono tante le persone che devono ricorrere a vie legali per poter riavere nel proprio garage il proprio mezzo di trasporto. Spesso, la custodia viene pagata fior di soldi, specie se lo si lascia in luoghi a pagamento. La depositeria è molto cara, ma per chi non possiede un luogo in cui poterlo custodire, lontano dal pubblico, come un giardino o un garage, la questione diventa sempre più complicata. Comunque, vi sono dei casi in cui il fisco non può permettersi di toccare il veicolo in questione.

I motivi per cui avviene il fermo amministrativo

La questione è molto scomoda per i proprietari delle automobili che vengono privati del proprio mezzo di trasporto. A volte, basta infrangere la legge per una sola volta, per poter affrontare un problema del genere. Altre, bisogna avere dei debiti col fisco, che è autorizzato a requisire il mezzo, senza se e senza ma.

Perché il fisco, a volte, non può toccare un’automobile

Pignoramenti, fermi amministrativi e ipoteche non sempre possono essere il risultato finale di una riscossione da parte del fisco. In effetti, vi sono dei casi in cui è impossibile toccare un’automobile, ma vi devono essere dei presupposti che lo attestino. Non è difficile comprendere il perché tale azione non è sempre opportuna né applicabile ed è semplice per i cittadini attuare un tipo di protezione ai propri beni.

Auto sottoposta a fermo amministrativo
Ganasce sulle ruote di un’auto con fermo amministrativo (WebSource)

In effetti, se un veicolo è cointestato, non è possibile per il fisco sottrarlo ai proprietari. Questo caso, però, è delimitato da una puntualizzazione: l’altra persona che è cointestataria del mezzo non deve avere debiti con il fisco. Nel caso contrario, la protezione del bene viene meno e sarà possibile applicare tutte le sanzioni sopracitate.