Porsche, una vecchia 912 acquista oltre 210 cavalli in un solo colpo | La trasformazione è incredibile – Video

Anche il marchio Porsche qualche anno fa ha presentato una supercar elettrica, in perfetto accordo con i tempi che corrono. Questa coupé sportiva è quasi uguale ma, che ci crediate o no, nasce prima.

Quello delle auto elettriche è un modo in continua espansione, un settore di mercato che diventa giorno dopo giorno più importante specie alla luce della grave situazione di disagio che si sta venendo a creare nel settore energetico dopo le sanzioni contro la Russia che importa praticamente la maggior parte del greggio usato in Europa.

Porsche 912
Porsche 912 (engineswapdepot)

Ora, oltre alla scarsa diffusione di colonnine per la ricarica in tante città europee, il principale problema delle auto elettriche è uno: il costo. Se Tesla ha annunciato che ben presto in tutto il mondo si potrà comprare una vettura dalle dimensioni ridotte rispetto alla Model S al prezzo “modico” di circa 25.000 Euro, la verità è che per il momento quello delle auto elettriche rimane un mondo accessibile a pochi.

Prendiamo la Porsche Taycan, la più famosa elettrica della casa di Stoccarda. Introdotta nel 2019, questa affascinante creatura di un marchio ben noto per le sue sportive non è un acquisto che si fa a cuor leggero, specie tenendo conto di tutto quello che abbiamo detto. Pensate che da nuova costa minimo 89.000 Euro. E se invece uno l’auto elettrica se la facesse in casa, anzi, in garage?

Nata prima o dopo?

La vettura di oggi è una Porsche elettrica ma sicuramente, assemblarla ha richiesto meno denaro rispetto all’acquisto di un’auto nuova. Del resto, quello delle auto vintage convertite ad elettriche è un tema che sta impazzando sul web negli ultimi mesi. La protagonista della trasformazione che state per edere è una Porsche 912 del 1969, un grande classico di Stoccarda che fa faville tra i collezionisti.

Porsche 912 (engineswapdepot)
Porsche 912 (engineswapdepot)

Responsabile della conversione, la ditta californiana Zelectric che ha lavorato sul bolide montano un propulsore green al posto del vecchio motore a 4 cilindri da 1,6 litri. Il motore scelto per l’operazione è quello della Tesla Model S: poteva essere altrimenti? Si tratta sicuramente del più diffuso, oltre a trattarsi di un propulsore collaudato e sicuro.

L’auto così modificata stacca uno 0-100 impressionante in 3,9 secondi per 300 cavalli di potenza contro i circa 90 del modello originale degli anni sessanta. Non sarà una Taycan ma sa il fatto suo: nel video qui sotto, potete dare un’occhiata al processo di costruzione della vettura e alle sue prestazioni – silenziosissime ed elevate – su strada!