E’ capitato a tutti di farlo in auto, ma è un’infrazione punita severamente | Si rischiano i punti patente

E’ una delle infrazioni più “antipatiche” perchè la linea tra la multa e il passarla liscia è davvero sottile. Ecco perchè è buona norma fare molta attenzione al semaforo quando succede questa cosa.

Non sempre nella foga della vita quotidiana in una metropoli abbiamo la prontezza di riflessi di frenare prima di commettere un’infrazione minore. Ma la legge non consente sbagli e quando ci mettiamo al volante, dobbiamo fare pace con una realtà molto semplice ossia che qualsiasi disattenzione può causare un incidente nel peggiore dei casi o costarci denaro nel “migliore”.

Alberto Sordi, il vigile
Alberto Sordi, il vigile (web source)

Tra le infrazioni più frequenti che un automobilista può compiere in buona fede per disattenzione c’è quella di passare con il rosso al semaforo. Questi sistemi per coordinare il traffico e prevenire incidenti sono tra noi, sulle nostre strade dal lontano 1914, anno in cui gli USA brevettarono il primo “traffic light” funzionante. In Europa da noi è arrivato solo negli anni venti, tra l’altro con una novità che oggi diamo per scontata.

Parliamo della famosa luce gialla: originariamente, non c’era nessuna terza luce sul semaforo brevettato negli USA: o si poteva passare, o ci si doveva fermare. Il giallo è nato per consentire agli automobilisti che hanno già impegnato l’incrocio quando sta per scattare il rosso di togliersi di impaccio ma alla fine, va sempre a creare dubbi in chi guida: che si fa quando si vede il giallo? Conviene pigiare sull’acceleratore o sul freno?

Cosa dice la legge

In realtà, la legge è molto severa su questo punto, benché in pochi lo sappiano: no, non si può passare con il giallo. L’unico caso in cui l’automobilista può farlo senza rischiare che le telecamere T-Red situate presso gli incroci lo bollino come trasgressore è quando l’auto arriva all’incrocio ad una velocità tale da rendere una frenata impossibile.

Coyotenet semaforo 23_4_2022 Quattromania
Giallo? Meglio rallentare (Coyote.net)

Se passate con il giallo senza che ce ne sia una reale esigenza insomma – ad esempio se vi trovate in mezzo all’incrocio allo scattare della luce di questo colore – rischiate che o la telecamera al semaforo o uno zelante vigile vi prendano la targa! E la multa da pagare, badate bene, rimane la stessa che dovete saldare se passate con il rosso.

In caso passiate con il rosso, subirete una sanzione pari a 167 Euro di giorno e di 222 Euro di notte più sei punti della patente decurtati al momento dell’infrazione. Il giallo insomma è un segnale di stop, non uno di via libera. Ricordatelo se volete evitarvi rogne!