Audi è pronta per la competizione più pericolosa del mondo. Presentata la Rs Q e-tron

L’Audi ha deciso di alzare il tiro nel 2022 e di puntare alla vittoria della Parigi-Dakar. Per la corsa di resistenza, la casa tedesca ha approntato un mezzo “green” davvero prestante.

Audi
(Getty Images)

L’annuncio è ufficiale: Audi ha deciso di rinunciare alla Formula E e DTM quest’anno per concentrarsi su un altro obiettivo molto interessante.

La casa tedesca vuole infatti a tutti i costi il trionfo nella Parigi-Dakar, la famosa gara di resistenza che vede la partecipazione di massicce 4×4 dalla potenza incredibile.

Le case tedesche hanno una certa tradizione in questo torneo.

Nel 1984 infatti, la Porsche trionfò con uno dei tre veicoli iscritti alla gara: la Porsche 953, una vettura potente quanto ingegnosa.

Un’altra rivale dell’Audi, la Volkswagen, ha trionfato nel torneo due volte negli anni 2000 grazie alla potente e memorabile Touareg approntata dalla Volskwagen Racing.

L’Audi si prepara all’impegno in arrivo nel 2022 in grande stile con una vettura davvero impressionante.

L’Audi per la Dakar è completamente green.

Audi QR
L’Audi Rs Q e-tron (Facebook)

Con la Rs Q e-tron, Audi ha già guadagnato un premio ideologico.

Si tratta infatti del primo veicolo completamente elettrico mai iscritto alla competizione, originata quando ancora non esistevano nemmeno auto ibride.

Sappiamo già che le auto elettriche non sono da sottovalutare ma la e-tron verrà presa da subito molto sul serio dai suoi rivali: la vettura infatti è capace di erogare una potenza di 680 cavalli, pari a quella di molte supercar.

La domanda è semmai se il motore elettrico sarà capace di reggere al caldo ed a ritmi da incubo: le tappe giornaliere spingono le vetture iscritte a percorrere fino a 800 chilometri in 24 ore.

Per avere una risposta non resta che attendere: la gara è prevista per il 2022 e l’Audi ha ancora del tempo per approntare questo bolide che sulla carta si mostra già molto interessante.

Ti potrebbe interessare anche -> Tesla Model S contro auto da F1 

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Car and Driver (@caranddriver)