Italiani sempre più indebitati: adesso anche le multe si pagano a rate

Quando si riceve una multa si hanno sempre dei grattacapi, tra cui il più grande è il pagamento. Sapevate che anche le contravvenzioni possono essere pagate a rate? Vi spieghiamo come richiedere questo beneficio.

multa a rate
Segnale di stop (Getty Images)

Mettiamo il caso che state andando a 150 Km/h in città per far colpo su qualcuno, magari la persona amata. È chiaro che se vi acchiappano, vi fanno la multa. Ecco, a questo punto l’importo da pagare sarebbe molto grande, ma se ne può richiedere una rateizzazione.

Innanzitutto, per poterla ottenere il multato deve inoltrare una domanda, ma bisogna avere dei requisiti che sono in regola con il Codice della Strada, altrimenti niente da fare. Inoltre, non si può richiedere il pagamento della multa a rata, se essa è al di sotto dei 200 euro.

Ancora, poi, l’interessato non può essere ricco, ovvero deve avere una situazione economica non buona, altrimenti non potrà mai richiedere una rateizzazione, nemmeno per 10.000 euro di multa, e nessuno può farci niente.

In generale, la richiesta da parte del multato può essere inoltrata: al sindaco, al presidente di regione, o a quello della giunta regionale, se la multa è stata ratificata dalla Polizia Locale o da funzionari regionali o comunali; al Prefetto se la violazione è stata vista e annotata da Carabinieri o Polizia di Stato.

Potrebbe interessarti >>> Stop alle auto Diesel e benzina: anche l’Italia ha una data

Le modalità per il pagamento a rate delle multe

multa pagamento rate
Monete euro (Getty Images)

Come detto, per avere il pagamento a rate delle multe, il multato deve fare una domanda, l’importo deve superare i 200 euro, e la persona deve avere una brutta situazione economica. Queste sono le condizioni di partenza, ora vediamo le modalità della rateizzazione.

Tre sono le modalità di pagamento: 12 rate se la multa equivale a 2000 euro; 24 rate se essa equivale va da 2001 euro a 5000mila euro; 60 rate se va da 5001 euro in su. Inoltre, tutte le rate non possono essere inferiori a 100 euro.

Potrebbe interessarti >>> RC auto: c’è una compagnia che offre 3 mesi di copertura al costo di 1€ | L’offerta

Ancora, se il multato non dovesse pagare le prime due rateizzazioni, ecco che scatta la fine di queste, con conseguente riscossione della multa in un unico atto di pagamento. Inutile dire, poi, che se si hanno più multe, queste non possono essere messe insieme, ma fanno tutte storia a se stesse.

Il pagamento delle multe a rate è quindi possibile, ma ci sono diverse condizioni da dover soddisfare. In generale, è meglio stare sempre attenti a non infrangere il Codice della Strada, per non incappare in somme troppe cospicue da poter pagare.